Partnership Master Sole 24 Ore

Sauro Fattori: “Risultato importante. Franchi? Spero sia la festa della città, sarebbe un grande orgoglio”

L’allenatore della Fiorentina Women’s Sauro Fattori ha parlato al termine della gara contro il San Zaccaria: “Vittoria? Il risultato era importante. Abbiamo fatto forse uno dei primi peggiori tempi, non facevamo girare la palla, tecnicamente sbagliavamo molto. Nel secondo tempo ci siamo messi a posto, anche se già vincevamo 3-1 ma non eravamo noi, probabilmente venti giorni senza giocare e tante cose hanno influito, dopo non abbiamo più rischiato niente. Ero un po’ arrabbiato per il primo tempo. Risultato importante, adesso ci mancano quattro punti per poterci laureare Campioni d’Italia e li soffriamo. Andiamo a Cuneo, pensiamo al Cuneo e poi vediamo. Prossime partite e regalo del Brescia? Penso solo a me stesso, sono convinto che il Brescia non ci regalerà niente perché è una grandissima squadra. Non molla. Noi dobbiamo sicuramente fare un bel risultato a Cuneo e poi penseremo al Tavagnacco. Abbiamo questi quindici giorni che ci possono laureare Campioni d’Italia dopo dieci mesi di grandi sacrifici delle giocatrici, della società e di tutti quanti, non ce la dobbiamo far sfuggire. Franchi? Sicuramente il Franchi sarebbe il giusto coronamento ad una bellissima annata. Ne vorrei parlare dopo Cuneo, spero poi che sarà la festa della città, questo sarebbe per noi un grande orgoglio. Fioretto per il titolo? Non sono per i fioretti, non ne faccio. Chiedetelo alle giocatrici (ride, ndr)”.

Credit Photo: http://www.violanews.com/

La Jesina pareggia 2 a 2, ma perde…Michele Scarponi

“Siamo vicini al nostro Capitano e a tutta la famiglia.”

Sabato 22 Aprile, la Jesina ha perso Michele Scarponi. A 37 anni è morto in un incidente stradale il fratello del nostro Capitano, della bandiera biancorossa, della Leoncella che ha praticamente fondato la Società, l’intelligenza, il coraggio, l’umiltà in una UNICA persona: Silvia Scarponi. Alcuni di noi avevano avuto l’immenso piacere e l’onore di conoscere il Campione di persona, ma tutti chi più chi meno hanno avuto modo di conoscerlo attraverso gli occhi innamorati della sorella che come poteva lo seguiva nelle sue tappe, per questo la sua scomparsa è una tragedia che ha profondamente scosso tutta la Società. Difatti, il Presidente Massimo Coltorti con tutto lo staff di fronte alla notizia si è da subito mobilitato per chiedere l’annullamento della partita col Cuneo, ma dopo aver ricevuto un categorico rifiuto dalla Federazione, ha cercato di infondere forza e coraggio alle Leoncelle chiedendo loro di scendere in campo per onorare la stessa Silvia, che ha sempre creduto in questa Società.

Gambe pesanti e cuore come piombo di fronte all’imprevedibilità della vita non hanno aiutato le ragazze nella vittoria, che avrebbero volentieri dedicato alla famiglia super speciale di Filottrano, ma diciamoci la verità, 3 punti di una partita di calcio non valgono assolutamente niente quando perdi una persona che ti appartiene. Non ci sono parole per descrivere quello che è successo e qualsiasi di queste risulterebbe non essere abbastanza, in certi casi il silenzio è davvero più esaustivo. Crediamo però che tutti abbiano un filo che li lega a qualcuno e che quando si perde una persona cara ci si senta persi, senza più una rotta da seguire. E allora vorremmo dire al nostro Capitano, e alla sua famiglia, che vi siamo vicini.

Noi ti aspettiamo, Cap! Per cantare una volta ancora “Un Capitano, c’è solo un Capitano!”

La tua Jesina

Per dovere di informazione inseriamo a seguire il tabellino di JESINA vs CUNEO 2-2

JESINA: 24Guidi, 2Picchiò, 25Cuciniello, 3Alunno, 14De Sanctis, 23Zambonelli (86′ Becci5), 18Campesi, 10Vagnini (69′ Battistoni4), 21Monterubbiano, 20Catena, 9Polli. A disposizione: 12Ciccioli, 29Lucarini, 7Fabbretti, 27Barchiesi. All. Trillini.

CUNEO: 1Ozimo, 2Nietante, 3Rosso, 4Franco, 5Oliviero, 6Armitano, 7Mascarello, 8Errico, Mellano, 10Sodini, 11Iannella. A disposizione: 12Triolo, 13 Magnarini, 14Daniele, 15Ferro, 16Giordano. All. Petruzzelli.

RETI: 9′ Monterubbiano (J); 19′ Polli (J); 52′ Armitano(C); 59′ Rosso (C)

Credit Photo: http://www.jesinacalciofemminile.it/

Post-match, Manuela Giugliano:”Messo in pratica quanto preparato”

Manuela Giugliano,  per la prima volta in campo contro la sua ex squadra, sigla una pregevole doppietta che lancia il Verona alla vittoria.
Con il sorriso sulle labbra la numero dieci scaligera non si sottrae alle domande dei giornalisti presenti in sala stampa:

<Abbiamo disputato una bella partita, mettendo in pratica quello che ci aveva chiesto il mister ed avevamo studiato in settimana. Siamo contente ma no dobbiamo sederci sul successo ottenuto e pensare subito alla prossima sfida che sarà ancora più difficile.
All’inizio siamo state brave ad andare in vantaggio alla prima opportunità e dopo il loro pareggio non ci siamo perse d’animo tornando in vantaggio ed allungando il margine del punteggio. ‘E stata una gara entusiasmante, bella, dove anche le avversarie hanno avuto occasioni da rete, ma noi siamo state più abili a sfruttare nel modo migliore le opportunità che ci hanno concesso e che siamo riuscite a costruire>.

Come ti è venuta l’idea di calciare in porta da quella considerevole distanza?
<Come sempre quando vedo la porta e trovo uno spazio libero vado sempre alla conclusione. Ho pensato  di concludere subito e per fortuna è andata bene>.

Credit Photo: http://www.veronacalciofemminile.com/

I risultati da giornata da pronostico perfetto

Vincono le prime sei, perdono le ultime sei. Mai come in questa giornata i pronostici sono stati rispettati nel Girone A di Serie B.

Suda le proverbiali sette camicie ma alla fine porta a casa bottino pieno l’Empoli di mister Pistolesi che batte 3-1 la Juventus Torino nel finale. La doppietta di Mastalli e la rete di Prugna rendono vano il momentaneo pareggio bianconero di Tordella, consentendo alla formazione toscana di restare a +1 sulla Novese. E proprio le ragazze di coach Fossati riescono a passare solo di misura a Torino, al termine di una gara sicuramente non entusiasmante. E’ un gol di Arroyo a regalare i tre punti alle alessandrine che restano agganciate alle speranze promozione.
Diluvio di reti a Genova dove l’Amicizia Lagaccio seppellisce per 10-1 il malcapitato Oristano: tripletta di Bargi, doppietta di Pesce e reti di Toomey, Baghino, Merler e Pittavino a ‘matare’ le sarde in gol solamente con Carta nel finale.
Ancora zero le vittorie stagionali, invece, per la Musiello Saluzzo di mister Fabio Cani che viene spazzata via ad Alessandria dalle grigie. Dopo il botta e risposta iniziale tra Amandola e Bongiovanni le padrone di casa allungano grazie ai centri di Zecchino ed ancora Amandola. Nella ripresa Bergaglia e Zecchino chiudono i giochi, intervallate dal momentaneo 4-2 di Lippolis.
Se le speranze della società saluzzese di rimanere in categoria restano vive è merito del Ligorna che espugna per 0-1 il campo del Caprera (rete di Cafferata) lasciando le sarde a +7 con nove punti ancora a disposizione e lo scontro diretto la prossima settimana.
Bellissima ed entusiasmante sfida, invece, a Lucca dove le padrone di casa continuano a stupire battendo per 4-3 il Molassana Boero. Le genovesi passano subito in vantaggio con Fernandez ma le toscane ribaltano il risultato e dilagano con Manganiello, Tognarelli, Rizzato e Bengasi. Solo nel finale le pantere si rifanno sotto con le realizzazioni di Crivelli e Zoppi, ma è troppo tardi.

Risultati:
Caprera – Ligorna 0-1
Amicizia Lagaccio – Oristano 10-1
Empoli – Juventus Torino 3-1
Lucca – Molassana Boero 4-3
Alessandria – Musiello Saluzzo 5-2
Torino – Novese 0-1

Sammarinese ferma Castelvecchio, goleade ai vertici

Termina così 19esima gara di campionato del Girone B di Serie B:

Giornata vittoriosa e di goleada quella della capoliste Permac e Sassuolo che battono 6 a 1 e 5 a 0 rispettivamente Imolese e Marcon, concretizzando partite a senso unico. Pareggia il Castelvecchio con la Federazione Sammarinese, vedendosi così scavalcare in classifica dal Padova CF con la vittoria riportata con un pokerissimo contro la New Team Ferrara. La squadra di Grilli si arrende alla Virtus che invece guadagna punti per la salvezza, mentre punto importante anche per La Saponeria che pareggia in casa dell’Udinese. Niente da fare per Gordige che trova la sconfitta contro la Grifo, confermando così l’ultima posizione in classifica a -2 dal Pescara.

Risultati:
Sassuolo-Marcon 5-0
Arezzo-Virtus Padova 0-2
Vittorio Veneto-Imolese 6-1
Padova-New Team Ferrara 5-0
Gordige-Grifo Perugia 0-3
Udinese Femminile-Pescara 1-1
Sammarinese-Castelvecchio 1-1

Fimauto e Inter sulle serie positive

Si è conclusa così la 19eisma giornata di Campionato del Girone C di Serie B:

Fimauto continua a condurre al vertice a +2 dall’Inter non facendosi intimidire dal Real Meda a cui insacca un 4 a 1. Niente problemi anche per le Nerazzurre che battono Vicenza 3 a 0, mentre torna alla vittoria la squadra di Pignatelli che batte l’ultima in classifica e ormai retrocessa Sudtirol Damen 5 a 1. Sconfitta per l’Orobica contro l’Unterland Damen che nonostante ciò rimane al quarto posto, ma con Meda e Fortitudo rispettivamente a -1 e -2. Fortitudo che vince 3 a 0 contro la Riozzese, mentre Azalee che battono di misura le Milan Ladies. Infine Trento Clarentia porta a casa 3 punti battendo l’Azzurra 2 a 1.

Risultati:
Fort. Mozzecane-Riozzese 3-0
Sudtirol Damen-Pro San Bonifacio 1-5
Inter Milano-Vicenza 3-0
Orobica-Unterland Damen 1-3
Azalee-Milan Ladies 1-0
Trento Clarentia-Azzurra San Bartolomeo 2-1
Real Meda-Fimauto Valpolicella 1-4

Pink settebello, Roma XIV blocca la Latina

La 19esima giornata di Campionato del Girone D di Serie B:

Gara a senso unico quella della Pink Bari che batte 7 a 0 l’ultima in classifica Grifone Gialloverde, mentre trionfa anche la capolista Roma CF che batte 3 a 1 il Napoli Carpisa. Sconfitta l’Apulia Trani dal Nebrodi con un 2 a 1, mentre Salento torna alla vittoria contro il Domina Neapolis con un tumultuoso 3-2. Roma XIV dopo essere passata in vantaggio con un rigore concretizzato da Fortunati, vede la ribalta della Latina che torna in vantaggio con Bellato e Pisa, ma a fare guadagnare un punto a entrambe le squadre è ancora Fortunati che mette a segno la rete del 2-2. Infine Napoli Dream Team batte 3 a 1 la Lazio Women, conquistando 3 punti importanti per la salvezza a +6 dal Grifone.

Risultati:
Salento W-Domina Neapolis 3-2
Roma Decimoquarto-Latina 2-2
Pink Bari-Grifone Gialloverde 7-0
Roma Femminile-Napoli CF 3-1
Napoli Dream Team-Lazio Women 3-1
Nebrodi-Apulia Trani 2-1

Tris Paris a Barcellona

Marie-Laure Delie, Cristiane e capitan Shirley Cruz Traña tutte a segno per la squadra francese che si impone agevolmente in Spagna.

Barcellona – Paris Saint-Germain 1-3

-Cristiane raddoppia di testa sul cross da sinistra di Delie
-Shirley Cruz Traña firma il tris scavalcando Sandra Paños dal limite dell’area
-Bárbara Latorre segna il gol della bandiera nel finale
-Il Lione aveva vinto 3-1 in casa del Man. City nell’altra sfida odierna, molto probabile quindi il derby francese in finale
-Tutti i 12.945 biglietti disponibili per questa partita erano andati esauriti da giovedì
-Sabato il ritorno al Parco dei Principi

Credit Photo: http://it.uefa.com/womenschampionsleague/index.html

Lione troppo forte, City al tappeto

Le campionesse in carica del Lione si impongono con grande autorità sul campo delle debuttanti del Manchester City.

Manchester City – Lione 1-3

-Carli Lloyd causa un rigore dopo due minuti con un fallo di mano e Saki Kumagai lo trasforma
-Il City risponde con il suo primo vero attacco: Toni Duggan innesca Kosovare Asllani che batte Sarah Bouhaddi
-Il Lione torna avanti al 16′: Camille Abily serve Dzsenifer Marozsán che insacca
-Eugénie Le Sommer entra al posto di Alex Morgan per il Lione e segna il gol del 3-1 da posizione defilata
-Il City, che colpisce un palo, perde per la prima volta in casa dall’aprile del 2015
-Ritorno in programma sabato allo Stade de Lyon

Credit Photo: http://it.uefa.com/womenschampionsleague/index.html

Danone Nations Cup: la Juventus alla finale di Coverciano

E’ la Juventus è la prima rappresentativa U12 Femminile a qualificarsi per la Fase Finale della Danone Nations Cup. Dopo aver vinto il proprio raggrumento contro Torino, Genoa e Virtus Entella, i bianconeri si sono infatti guadagnati il pass per l’ultimo turno in programma il 17 e 18 giugno a Covercianio in occasione del Grassroots Festival. Ad attenderli, per giocarsi il titolo italiano, e la possibilità di rappresentare l’Italia nella Fase Internazionale di New York, le vincenti degli altri tre gironi che si disputeranno nelle prossime settimane.
Tutte le informazioni sulla Danone Nations Cup sono disponibili sul sito u12femminile.it

FASE INTERREGIONALE PIEMONTE/LIGURIA

Risultati
Juventus FC – Virtus Entella 4-0
Torino FC – Genoa FC 4-1
Torino FC – Juventus FC 0-4
Virtus Entella – Genoa FC 2-4
Torino FC – Virtus Entella 4-1

Classifica
Juventus FC 9, Torino FC 6, Genoa FC 3, Virtus Entella 0

Di seguito il programma della Danone Nations Cup. Clicca qui

Credit Photo: http://www.figc.it/

DA NON PERDERE...

tuttocampo.it