Siamo a metà agosto e già le squadre si stanno preparando alla nuova stagione.

La Serie A ha finalmente scoperto il suo calendario e sicuramente ogni giornata ci darà incontri interessanti, quindi le grandi favorite allo scudetto devono partire subito forti, perché le concorrenti sono sempre in agguato.

Le amichevoli ci hanno dato alcune indicazioni interessanti per le nostre formazioni, sia a livello nazionale che internazionale. Nel precampionato convincono il Sassuolo, che ha conosciuto solo vittorie, il Milan, che ha stupito tutti imponendosi sull’Atletico Madrid, la Roma, che ha sconfitto il Paris Saint-Germain all’AMOS Women’s Cup, e il Pomigliano che ha vinto tra le mura amiche della Juventus. Parlando delle bianconere di Joe Montemurro, oltre al ko subito dalle pantere, pesa molto la pesante batosta ricevuta dal Barcellona al Trofeo Gamper: vedremo se ciò rispecchierà sulle juventine in vista del primo turno di Champions.

Il calciomercato sta arrivando alla sua fase conclusiva, ma gli arrivi ci sono stati, come il fresco ritorno nel nostro Paese di Thaisa Moreno che andrà alla Roma, Darya Kravets e Serena Ceci approdano alla Fiorentina, quello di Melanie Kuenrath al Napoli Femminile oppure, scendendo in Serie B, l’acquisto che hanno fatto il Cortefranca e la Pro Sesto, visto che hanno presto rispettivamente Alice Martani e Anita Coda. Anche in Serie C il mercato sta diventando frizzante, con Spezia, Ternana, Linkem Res Roma VII, VFC Venezia Calcio e Vis Civitanova che, senza togliere nulla alle altre società, stanno facendo la parte del leone.

Sono poi usciti i gironi di Serie C 2021/22 e le squadre sono state divise in tre gironi da sedici squadre. Se la scelta di inserire le formazioni del sud nel raggruppamento C stona, e non poco, le altre formazioni inserite nel Girone A e B, dove nel primo s’incroceranno piemontesi, lombarde, liguri, toscane e alcune dell’Umbria, nel secondo invece si affronteranno club del Trentino, Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna e Marche. Si potevano fare meglio questi gironi? Non era meglio rimanere a quattro gruppi da dodici? La LND chiaramente non ci risponderà, però aspettiamo prima di emettere sentenze.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.