Credit: Figc

L’MVP della 3ᵃ giornata di Serie A è, secondo i dati Opta, Elisa Polli. La tripletta dell’attaccante classe 2000 nel 6-1 dell’Inter sul Pomigliano rispecchia la prestazione messa in campo al “Franco Ossola” di Varese e conferma la rinascita della giocatrice marchigiana, alle prese con il recupero da un lungo stop nei mesi passati. Rita Guarino le ha assegnato la prima maglia da titolare nel campionato in corso e la numero nove nerazzurra ha ripagato la fiducia con tre reti (le prime nella competizione con il club milanese) e 65 minuti di assoluta qualità. A ritrovare il gol in Serie A, a 602 giorni di distanza, le è bastato un quarto d’ora: passaggio di Santi in profondità, difesa ospite elusa e rasoterra vincente alle spalle di Cetinja. Al 22’ si ripete: pallone intercettato nella mischia in area e zampata che vale il raddoppio. Sulla trequarti granata l’attaccante dell’Inter è praticamente immarcabile e a inizio ripresa cala il tris: suggerimento di Chawinga e conclusione potente che trafigge ancora il portiere del Pomigliano. Al 65’ lascia il posto a Marinelli con una tripletta, grazie alla quale diventa, con l’ex Inter Stefania Tarenzi (quattro reti contro San Marino Academy il 9 maggio 2021), una delle due sole giocatrici nerazzurre capaci di mettere a referto almeno tre gol nello stesso match di Serie A.

 

Nella gara di sabato contro il Pomigliano Elisa Polli ha siglato la sua seconda tripletta in Serie A – la prima con la maglia dell’Empoli nell’agosto 2020 – e le sue prime reti in maglia nerazzurra nel massimo campionato (alla 20ᵃ presenza). Tre gol con tre tiri totali e in porta effettuati (nessuna giocatrice in questo turno ha concluso più volte nello specchio rispetto all’interista) e una gara giocata al massimo non solo dal punto di vista tecnico ma anche fisico: sono infatti sei i duelli vinti dalla classe 2000 – meglio nel match solo la compagna Mana Mihashi e l’avversaria Taty, sette a testa) e tre i contrasti vinti (nessuna nella sfida dell’Ossola ne conta di più). Insomma Rita Guarino ha ritrovato una pedina importante, che si aggiunge a un reparto offensivo di grande qualità e che con questi numeri può contendere a chiunque un posto da titolare.

 

I dati della partita contro il Pomigliano

Gol: 3

Tiri nello specchio: 3

Duelli vinti: 6

Contrasti vinti: 3

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here