Il calcio femminile di marzo ha lasciato delle sorprese interessanti, anche sul nostro fronte.

Partiamo dalla Serie B che continua ad essere sempre folle ed emozionante, con ben nove squadre racchiuse in nove punti. Significa che qualsiasi formazione può arrivare in Serie A o finire in Serie C.
Analizzando il momento che stanno passando i club di vertice non possiamo fare un pensiero sul periodo positivo che stanno passando Cesena e Tavagnacco, forti di risultati che stanno portando entrambe ad essere al terzo posto, quello altalenante della capolista Pomigliano e della Lazio seconda tra vittorie, pareggi e sconfitte, quest’ultima voce riguardano le pantere, mentre il Como sta compiendo un grande “capolavoro”, ovvero quello di mancare la Serie A, nonostante le lariane hanno una rosa di alto livello.

In Serie C abbiamo assistito alla doppia caduta di Bologna nel Girone C, ma è ancora primo, poi le conferme alla vetta della Pro Sesto nel Girone A e del Cortefranca in quello B, mentre abbiamo un Girone D molto scoppiettante, visto che Res Women, Chieti e Palermo si alternano per la testa del raggruppamento.

Altra notizia importante di questo mese è la ripartenza dei campionati di Eccellenza Femminile, valutati dalla FIGC come manifestazione d’interesse, e ogni Regione avrà diritto ad una promozione alla categoria superiore. La cosa negativa è che le competizioni si giocheranno solamente in Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Sardegna, Sicilia e Veneto. Otto su venti. Un vero peccato.

Marzo poi per il nostro sito è stato importante, perché abbiamo lanciato “Campionesse nella Vita“, una nuova rubrica dedicata alle calciatrici che sono un punto di riferimento non solo sul campo da gioco, ma anche nella vita extra pallonara. Quindi chi fosse interessata a raccontare la propria storia può scriverci a info@calciofemminileitaliano.it come oggetto della mail “Campionesse nella Vita”,  e con grande piacere condivideremo con i nostri lettori la vostra storia.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.