Aprile ci ha lasciato con la Serie B e la Serie C che sta vivendo i suoi momenti clou, ma ci arriveremo più avanti, perché è alla fine del mese che sono arrivate due autentiche notizie.

Il primo evento è stato quello di vedere Giuseppe Cesari dire addio alla presidenza e alla proprietà del Brescia Calcio Femminile.
Una notizia che ha toccato nel profondo del cuore molti appassionati di calcio, soprattutto quelli biancoblù, perché Beppe ha portato il Brescia dove nemmeno quella maschile è arrivata: vincere scudetti, Coppe Italia, Supercoppe Italiana e giocare in Champions League contro formazioni di grande livello. Non scordiamoci di un’altra cosa.
Molte giocatrici che vedete ancora in Serie A sono le stesse che hanno indossato la maglia della Leonessa, e se sono nel gotha del calcio mondiale il merito da solo a lui.
Grazie Presidente.

La seconda invece è freschissima di poche ore, e stiamo parlando del sorteggio delle qualificazioni UEFA ai Mondiali che si svolgeranno tra due anni in Australia e Nuova Zelanda, e l’Italia è stata inserita nel Gruppo G con Svizzera, Romania, Croazia, Moldova e Lituania.
Curiosissimo il fatto che, oltre alle lituane, anche con la formazione elvetica ci giocheremo il pass per andare alla fase finale del Campionato del Mondo, ma allo stesso tempo non possiamo dire che questo girone è senz’altro alla portata per le nostre Azzurre di coach Milena Bertolini. Perciò avanti tutta e prendiamoci anche questa qualificazione.

Come abbiamo scritto all’inizio la Serie B sta vivendo i suoi attimi finali, con il Pomigliano, la Lazio e il Ravenna che si giocheranno due posti per salire in Serie A, e ben sette squadre racchiuse in sette punti devono evitare due dei quattro posti che portano alla retrocessione in Serie C. Ma le ultime quattro giornate avranno un buon sapore, perché almeno una gara di ogni turno sarà trasmessa su TIMVISION e sul sito della FIGC.
Per questa categoria è senz’altro un premio per quello che hanno messo in campo in ogni giornata questa 14 squadre. Speriamo che non sia solo una tantum ma l’inizio di un qualcosa di interessante per la visibilità che la cadetteria merita di avere.

Parlando della terza serie nazionale nulla sembra ancora deciso. O quasi.
Nel Girone A la Pro Sesto sembra arrancare e ha permesso al Pinerolo, Torino e Genoa di tornare in corsa per la promozione, nel Girone B continua la marcia inarrestabile del Cortefranca che tiene a bada il Trento, nel Girone C continua la sfida al vertice tra il Bologna, l’Arezzo, la Torres e il Filecchio, e nel Girone D sembra che il Palermo abbia dato quella spallata necessaria per vincere il raggruppamento. Ma chiaramente può succedere di tutto, perché anche questo campionato sta dando tantissime emozioni.
E in questo difficile periodo che stiamo affrontando ne abbiamo davvero bisogno.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.