Sconfitta pesante per il Brescia Calcio Femminile che cede il passo alla Roma Calcio Femminile per 3-1. Gara giocata male dalle biancazzurre che hanno concesso tantissimo all’attacco giallorosso, le quali hanno approfittato delle numerose amnesie difensive bresciane.

Al termine della 21a giornata di Serie B le biancoblù sono ancora settime con 29 punti, mentre le giallorosse con 27 punti escono per la prima volta dalla zona retrocessione.

Prima occasione di marca giallorossa al 4′ con Glaser che sfrutta un errore difensivo biancoblù e conclude, ma il su destro è deviato da Galbiati, giusto in tempo per Gilardi a mandare la sfera in angolo. La Roma CF, al sesto minuto di gioco, va ad un passo dal vantaggio: sugli sviluppi di un corner Gilardi esce, ma la sfera arriva a Maroni che però colpisce la traversa. Il gol giallorosso arriva tre minuti più tardi, quando Magri lascia andare un rimbalzo di troppo, Martínez ne approfitta e lascia partire un pallonetto sulla quale Gilardi, che si trova fuori posizione, non ci arriva. Al 23’ arriva il raddoppio ospite: Martínez serve in mezzo Glaser, la quale basta piazzare un destro sul primo palo per punire una seconda volta Gilardi. Il Brescia reagisce e riapre la gara: alla mezz’ora punizione da 40 metri di Locatelli, palla per Cristina Merli che controlla e infila la palla sotto le gambe di Di Cicco. Le ragazze di Piras sembrano non aver subito il contraccolpo, tanto che al 33’ Glaser approfitta di un altro pasticcio difensivo biancoblù e appoggia per Martínez, e dopo aver bruciato Locatelli lascia partire un destro che centra la parte alta della porta difesa da Gilardi. Al 36’ arriva il terzo gol romano: su una punizione da metà campo ennesimo errore bresciano che lasciano la palla libera a Glaser, e piazza così la sua doppietta personale in questa partita.

La ripresa si apre con un doppio cambio per la formazione biancoblù, e le prime avvisaglie arrivano al 50’ col tiro dal limite di Cristina Merli che termina alto. Al 54’ Galbiati non prende la palla al volo, ne approfitta ancora Mushtaq che appoggia in mezzo Glaser, ma Gilardi stavolta smanaccia. La partita viaggia tranquilla, ma al 76’ arriva un sussulto con Brayda che col suo tiro cross centra la traversa. Al 78’ nuovo calcio piazzato di Locatelli da 25 metri, ma spara alto. All’87’ Massussi va vicina al gol del 2-3 con una zampata in area, Di Cicco la mette in corner. Ad un minuto dal novantesimo arriva la conclusione di Magri che termina di un soffio a lato.

Un risveglio che si è rivelato tardivo, perché dopo cinque minuti di recupero, con in mezzo un’altra occasione mancata da Glaser al 93’, il signor Tricarico di Verona fischia la fine, e per il Brescia è un’altra amarezza in casa molto pesante. E domenica prossima a Cesena parte il rush finale per centrare la salvezza.

BRESCIA: Gilardi, Viscardi (69’ Brayda), Locatelli, Galbiati, Barcella (45’ Massussi), Ghisi, Magri, Previtali (80’ Colombo), Pasquali (45’ Brevi), Cristina Merli (69’ Ronca), Luana Merli. A disp: Meleddu, Verzeletti, Martino, Parsani. All: Treccani (squalificato, in panchina Mondini).
ROMA CALCIO FEMMINILE: Di Cicco, Maroni (90’ Farnesi), Sclavo, Silvi, Di Fazio (90’ Bartolini), Natali (59’ El Bastali), Polverino (76’ Miglio), Filippi, Mushtaq (76’ Visconti), Glaser, Martínez. A disp: Casaroli,, Crapanzano, Pisani, Peri. All: Piras.
ARBITRO: Tricarico di Verona.
MARCATRICI: 9’ Martínez (ROM), 23’ e 36’ Glaser (ROM), 30’ Cristina Merli (BRE).
AMMONITE: Brevi (BRE), Luana Merli (BRE), Di Fazio (ROM), Maroni (ROM).

Photo Credit: Elia Soregaroli

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.