La Serie B 2021/22 ha messo in archivio la quarta giornata.

Il Brescia si porta a casa il suo terzo 1-0 consecutivo, mettendo ko un Cittadella che ha dimostrato di essere molto coriaceo e molto combattivo, ma che alla fine è stato messo ko da una grande azione firmata dal duo Merli, con Luana che serve Cristina che, con la sua rete, mantiene la Leonessa al comando.

Rimane al vertice anche il Chievo Verona che batte nettamente un Palermo che conferma, purtroppo, le difficoltà mostrate ad inizio campionato: serve un cambio di passo immediato nel breve termine. Le clivensi, invece, hanno mostrato un buon approccio sin dall’inizio di partita, mostrando superiorità su tutti i fronti nell’arco dei novanta minuti.
Domenica ci sarà Chievo-Brescia, uno scontro di alta classifica che in pochi avrebbero immaginato.

All’inseguimento delle due prime forze della cadetteria c’è la Pink Bari che mette a tacere la voglia e la grinta del San Marino Academy, grazie anche all’apporto che sta dando la centrocampista greca Anastasia Spyridonidou, segno che la società barese ha fatto un acquisto azzeccato. Le biancorosse, a differenza di Chievo e Brescia, hanno un’arma segreta, ovvero che devono disputare mercoledì 13 il recupero della seconda giornata con la Pro Sesto.

Sotto di due punti ci sono Tavagnacco e Cesena.
Le friulane hanno steso la Pro Sesto con una punteggio molto ampio, a dimostrazione che c’è ancora molta differenza tra una formazione, come quella gialloblù, che naviga da tanto tempo in campionati di vertice nazionale, e le sestesi che sono nuove in un campionato di grande importanza come la Serie B e quindi hanno ancora bisogno di tempo per entrare negli ingranaggi giusti. Il problema è che devono farlo nel più breve tempo possibile.
Le cavallucce, invece, si sono imposte nettamente sulla Roma Calcio Femminile, grazie soprattutto al supporto che sta offrendo Fabiana Costi, dato che ha piazzato alle giallorosse una splendida tripletta, e confermano di essere ormai una squadra di alto livello, mentre le giallorosse, a parte il punto preso alla prima col Cortefranca, hanno visto solo perdere. E la zona retrocessione è sempre lì.

Parlando del Cortefranca, possiamo dire che le ragazze di Nicoletta Mazza sono quelle che, al momento, stanno facendo bene come matricola della cadetteria, visto che, in questo momento, non ha mai subito punteggi ampi. Certo, il ko col Ravenna fa davvero male, perché hanno avuto la forza di rimontare il 2-0 ravennate, ma anche qui le giallorosse hanno mostrato si saper utilizzare l’esperienza al momento giusto, e il gol di Laura Capucci segnato a pochi minuti dal novantesimo ne è stata la prova.

Se le franciacortine stanno facendo molto bene, la Sassari Torres è quella che sta affrontando con grande difficoltà le prime giornate di campionato. Sì, è vero che avevano davanti il Como, uno dei club che ha ambizioni diverse rispetto alle sassaresi, però dovevano e potevano fare di più, anche perché la Torres, insieme alla Pro Sesto, non ha ancora fatto un gol in Serie B. E se non riesci a fare gol dopo quattro giornate, vuol dire che c’è qualcosa che non sta funzionando nel gruppo.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here