Partito ieri pomeriggio il raduno e il primo allenamento stagionale del Brescia Calcio Femminile.

Le biancoblù, dopo le visite mediche svolte in giornata al Marathon a Brescia Due e i tamponi obbligatori disposti dalla Federazione, hanno svolto la prima sgambata sui campi del Centro Sportivo Mario Rigamonti a Buffalora, sede degli allenamenti stagionali della Prima Squadra, agli ordini del neotecnico Elio Garavaglia e del suo staff.

Brescia è una società importante e non ho avuto esitazione ad accettare – il commento di mister Garavaglia – sono soddisfatto delle giocatrici che ha portato qui il Direttore Sportivo Diego Rossi. La squadra è competitiva e l’obiettivo è quello di migliorare la posizione in classifica dell’anno scorso, magari tra un mese vedremo quale sarà il nostro cammino. Avremo qualche giocatrice della Primavera, vedremo se ci saranno alcune da inserire in futuro, perché il Settore Giovanile dev’essere valorizzato“.

Si affaccia in casa BCF la nuova bomber Giorgia Pellegrinelli: “Siamo un bel gruppo, adesso dobbiamo ambientarci e conoscerci meglio – ha detto Pellegrinelli – voglio migliorarmi, avere sempre nuovi obiettivi sia per me che per la squadra. La Serie B di quest’anno sarà molto bella“.

Veronique Brayda, per il terzo anno di fila, avrà i gradi di capitana biancazzurra: “Quest’anno vogliamo migliorare il posto dello scorso anno – ha dichiarata Brayda – come capitana auguro al meglio le giocatrici che hanno lasciato Brescia e do il benvenuto alle nuove e ci auguriamo di fare il meglio. Col mister ci siamo confrontati su cosa dobbiamo fare e cosa migliorare durante l’anno“.

Il programma degli allenamenti settimanali del Brescia, che quest’anno vestirà Macron e avrà un nuovo logo, prevede una seduta al giorno (alle 19:30), mentre per sabato 7 agosto è stata fissata una doppia seduta (10:30-17:00).

Photo Credit: Brescia Calcio Femminile

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.