La ventesima giornata di Serie B ha sentenziato il pagellone della domenica appena trascorsa.

PROMOSSI

Brescia
Contro l’Orobica vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Brescia che conquista tre punti che valgono oro in chiave salvezza. Ha rischiato su alcune azioni, ma nel complesso una buona prestazione quella ottenuta dalle biancoblù.

Chievo Verona
Sotto di una rete il Chievo Verona ha avuto la forza di reagire nella ripresa, e con grande caparbietà ha sconfitto il Como e si è rilanciato il ottica salvezza. Sabato contro la Roma Calcio Femminile la gara spartiacque.

Lazio
Le laziali forse avranno letto il pagellone di mercoledì scorso e lo avranno utilizzato per mettere ko la capolista Pomigliano. Una partita che poteva segnare il ritorno alla corsa alla massima serie o alla fine, e la Lazio ha optato per la prima opzione, e giovedì potranno alimentarlo ancora se batteranno il Perugia.

Pontedera
Mai sottovalutare la forza del Pontedera, che ha avuto il coraggio di tenere testa ad una formazione importante come il Ravenna, strappandogli un punto che alimenta ancora le speranza delle pontederine di restare in B.

Roma Calcio Femminile
Sesto successo in sette partite per la Roma Calcio Femminile che, battendo il Vicenza, vede il quint’ultimo posto distante un solo punto. Una cosa impensabile fino a poche settimane fa. Sabato contro il Chievo arriva la rimonta completa?

Cittadella
Successo importante per il Cittadella che esce dalla zona paludosa della Serie B, battendo un Perugia che ha lottato fino la fine. Tre punti che saranno pesanti per la salvezza delle padovane di Ilenia Nicoli.

RIMANDATI

Ravenna
Poteva e doveva gestire meglio il vantaggio che aveva il Ravenna sul Pontedera, ma non ha chiuso la partita e, a differenza della sfida vinta contro il Brescia sette giorni fa, le toscane hanno trovato il pareggio. Le ravennati si prendono un punto, ma serve altro per puntare in alto.

Cesena e Tavagnacco
Era una gara attesa, ma alla fine Cesena e Tavagnacco hanno deciso di prendersi un punto a testa, forse più alle friulane che hanno dalla loro parte due gare da recuperare, mentre le cesenati restano al secondo posto. E alla piazza d’onore si è aggiunta anche la Lazio: ne vedremo delle belle.

BOCCIATI

Como
Il Como aveva tutto per andare in A: squadra di grande caratura, dirigenti esperti e un presidente ambizioso. Sulla carta. Ma sul campo le lariane stanno affondando, e rischiano di dire addio alla Serie A con la sconfitta subita in casa del Chievo: sono andate avanti, ma si sono fatte raggiungere e superare facilmente. Il cambio di allenatore al momento non sta funzionando e i nuovi acquisti di gennaio faticano ad ambientarsi. E patron Verga gioca facile lamentandosi dell’atteggiamento delle giocatrici. Insomma un vero disastro. Su tutti i fronti.

Perugia
Ci spiace tantissimo, ma purtroppo dobbiamo metterlo nei bocciati. Purtroppo non basta la prestazione, l’impegno e la voglia di dare tutto, ma servono anche i risultati. Che ahinoi non sono mai arrivati in questa stagione. Giovedì il Perugia è all’ultima chiamata, difficile visto che avrà davanti la Lazio, per la salvezza.

Pomigliano
La capolista Pomigliano ha perso contro la Lazio una gara fondamentale per il campionato. Certo sabato le pantere hanno il match di recupero contro il Tavagnacco, ma sembra che siano in difficoltà in questo momento. Attendiamo risposte.

Orobica
L’Orobica, invece di continuare a lamentarsi e di presentare ricorso (lecito per carità) al Giudice Sportivo per un presunto errore arbitrale, dovrebbe chiedersi come mai non è stato in grado di rimettere in parità la sfida contro il Brescia. Le rossoblù avevano le occasioni per pareggiare, ma non ci sono riuscite. E la classifica è sempre più difficile.

Vicenza
Il Vicenza ha sprecato tanto con la Roma Calcio Femminile, e avevano la grande occasione di pareggiare allo scadere con Yeboaa su rigore, ma l’hanno gettato al vento. Sconfitta che rischia di far male, perché le concorrenti alla salvezza si sono avvicinate pericolosamente.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.