L’ottava giornata di Serie B ha emesso la Top 11 di questo turno.

MODULO: 4-3-3

PORTIERE

Lia Lonni (Brescia)
Il Brescia avrà vinto per 3-0 sulla Pro Sesto, ma nella partita Lia ha comunque compiuto parate importanti, su tutti il tiro dalla distanza di Mariani al 28′ e quello di Possenti al minuto 64. Oltre al successo le biancazzurre si prendono anche la porta inviolata. Insomma, per Lia è stata la domenica perfetta.

DIFENSORI

Giulia Redolfi (Cortefranca)
Un colpo di testa può avere un grande significato su una partita: lo ha fatto il difensore del Cortefranca, che, con la sua incornata, piazza il terzo gol rossoblù al Cesena. Sarà la svolta del match. Decisiva.

Guya Vavassori (Cortefranca)
Guya si dimostra di essere al posto giusto al momento giusto: sua, infatti, l’inzuccata messa nel finale che consente al Cortefranca di battere il Cesena con un punteggio al limite del tenistico.

Giulia Rizzon (Como)
Nel 4-0 del Como sulla Pink Bari poteva non esserci la firma della capitana? Ovviamente non poteva mancare, e, infatti, Giulia, da buona rapace, non ci pensa due volte a calciare da pochi passi il gol che mette il match sulla via lariana.

Francesca Blasoni (Torres)
Francesca aveva qualche “conto in sospeso” con il Tavagnacco, sua ex squadra, e, a quanto pare, sportivamente parlando, gli ha risolti, approfittando di un errore della retroguardia difensivo friulana e dà il via all’incredibile rimonta della Torres.

CENTROCAMPISTE

Flavia Lombardo (Torres)
Flavia è una delle colonne portanti della Torres, ed è una centrocampista che non si tira indietro, anche quando bisogna prendersi responsabilità importanti: nella gara col Tavagnacco si prende carico della punizione sulla trequarti mancina, e trova la conclusione che vale il 2-2 rossoblù.

Lucia Pastrenge (Como)
Primo centro con la maglia del Como per Lucia, e diciamo che è stato spettacolare, dato che la lariana classe 2002 incrocia in acrobazia al volo da pochi metri un cross di Kobassova che permette alle comasche di sbloccare la partita contro la Pink Bari.

Elisa Mariani (Como)
Esordio con gol per la centrocampista lariana classe 2003 con un tiro pazzesco che manda il pallone sul lato opposto di Shore, una rete importante, perché è valso il quarto e definitivo gol del Como sulla Pink Bari.

ATTACCANTI

Luana Merli (Brescia)
In un match molto importante come quello tra Brescia e Pro Sesto, l’attaccante classe ’87 sale in cattedra, e in meno di cinque minuti realizza una doppietta che consegna alla Leonessa i tre punti e il secondo posto in cadetteria.

Roberta Picchi (Cortefranca)
Il Cortefranca aveva bisogno i gol del suo totem, e Roberta, nel match con il Cesena, ha risposto presente, segnando due reti che rilanciano, si spera, la stagione dell’attaccante rossoblù.

Valentina Velati (Cortefranca)
Il 6-3 del Cortefranca sul Cesena portano anche la firma della bomber classe ’92, di cui uno da antologia, facendosi quaranta metri di campo con palla al piede e dal limite fulmina Frigotto.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here