Il successo del Cortefranca sulle Dreamers poteva avere margini più ampi, ma le rossoblu hanno gettato al vento tante occasioni che sono state fermate anche per merito del portiere milanese Federica Migliazza, che ha avuto io merito di tenere in piedi, con le sue parate, la sua squadra: «Oggi è stata una bella partita e loro hanno dimostrato di essere superiori – ha detto Migliazza – anche se noi abbiamo giocato male il primo tempo e siamo riuscite a riprenderci nella ripresa; io tengo per la mia squadra, quindi dico che il rigore nel finale c’era, purtroppo i rigori si sbagliano chi ha il coraggio di tirarli…» Ora per l’estremo difensore milanese occhi puntati sulla prossima gara casalinga contro il Bareggio: «All’andata abbiamo perso 1-0 su rigore, speriamo di rifarci tra sette giorni».

Contenta di questa vittoria, seppur raggiunta con qualche patema di troppo, l’attaccante franciacortina Roberta Picchi (foto), autrice di una doppietta, realizzata nel giorno della festa-promozione: «Siamo felici di questo salto di categoria – ha commentato Picchi – perché questo obiettivo era un qualcosa voluto da tutti noi; entrando nella partita è stata una sfida molto combattuta, portando a casa i tre punti, e cercheremo di conquistarli ancora anche nella prossima gara in trasferta contro l’Atalanta che ha dei buoni elementi». La bomber classe ‘92 ha voluto fare una dedica speciale per questo importante risultato: «Questa promozione è per mio nonno che a novembre se n’è andato, il quale mi chiedeva ogni giorno di vincere il campionato, poi ai miei genitori e alle mie compagne che quest’anno, più che mai, abbiamo dimostrato di essere un gruppo vero».

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.