Siamo al giro di boa della D1, la massima serie del campionato di calcio francese. Fin dagli inizi della stagione non si era mai messo in dubbio il fatto che, anche quest’anno, la gara si sarebbe svolta essenzialmente tra due grandi club: Paris Saint Germain e Olympique Lyonnaise.

La corazzata parigina infatti sembra essere l’unica squadra che, negli ultimi anni, sia stata in grado di rendere meno evidente il dominio dell’OL. Il Lione infatti domina in Francia (e in Europa) da alcuni anni, e ci sono ancora tutte le carte in regola per farlo.

Ad ora però, dopo 11 partite disputate, la classifica vede in vantaggio il PSG, sebbene solo di un paio di punti. Frutto di un campionato pressoché perfetto da parte delle parigine, condito da un solo pareggio (contro il Bordeaux) e 10 vittorie. L’OL però avrà già sicuramente messo nel mirino l’impegno del prossimo 13 marzo: sarà scontro diretto. In caso di vittoria il vantaggio accumulato dalle parigine sarebbe annullato. Ciò potrà avvenire ipotizzando che entrambe le squadre riescano a mantenere questo rullino di vittorie, difficile ma non impossibile.

D’altronde basta uno sguardo veloce ai gol segnati e subiti per capire il divario con le altre squadre del campionato. Il PSG ha siglato 46 reti, subendone solo 2, in 11 partite. L’OL non è da meno: sono 40 le reti segnate, a fronte di solo 4 subite.

Delineate le prime due forze del campionato, la terza è sicuramente il Bordeaux, team dell’azzurra Elena Linari. Ciò è possibile anche grazie allo straordinario stato di forma di Khadija Shaw, prima nella classifica marcatori (14 reti) davanti a Katoto, del PSG.

Credit Photo: Pagina Facebook PSG Fémenines

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here