La 22ª e ultima giornata del D1 Arkéma, mercoledì 8 maggio, vede il Reims qualificarsi per le semifinali del campionato a discapito del Fleury. Le Champenoises affronteranno Lione. Lo Stade de Reims giocherà le semifinali della D1 Arkéma 2023-2024. Le Champenoises conquistano il quarto posto del campionato francese femminile solo al termine della 22a e ultima giornata della stagione grazie ad una vittoria contro il Paris Saint-Germain (2-1). Le giocatrici di Amandine Miquel (35 pts) si uniscono all’Olympique Lyonnais (1º), al Paris SG (2º) e al Paris FC (3º) già qualificati per la fase finale. Crudele disillusione invece per l’FC Fleury che aveva le carte in mano quest’ultima giornata con un punto di vantaggio sullo Stade de Reims, la squadra essonnienne è stata intrappolata in casa (2-3) dal Montpellier. Nel giro di quattro giorni, il Fleury ha perso tutto: una finale di Coppa di Francia (0-1 contro il PSG) e il posto tra le prime quattro del campionato.

Il Reims brilla di fronte al PSG (2-1). Contro una squadra preparata come il PSG, recente vincitrice della coppa di Francia allo stadio Auguste-Delaune, le Rémoises hanno saputo fare la cosa giusta per concedersi una ambita semifinale. La giovane attaccante nigeriana Rofiat Imuran, opportunista, approfitta inizialmente di un rischioso rilancio parigino per aprire il punteggio (1-0, 15’). Poi una magnifica testa di Anaële Le Moguédec, su un centro permette alla squadra di casa di raddoppiare il punteggio (2-0, 27’). Il Paris risponde un minuto dopo con Fanny Rossi (2-1, 28’). Le Champenoises tengono duro un’ora di gioco e riescono a mantenere il vantaggio fino alla fine e con grande tenacia e ottengono il loro biglietto per i play-off.

Il Fleury subisce una sconfitta decisiva contro il Montpellier (2-3).

Fleury aveva il suo destino in mano prima del duello con il Montpellier allo stadio Robert-Bobin, ma la pressione aggiunta alla stanchezza mentale e fisica dopo una finale di Coppa di Francia persa il sabato precedente hanno senza dubbio pesato troppo sulle gambe e sulle teste essoniane. Le Héraultaise ne approfittano, colpendo una prima volta, all’inizio, da Nérilia Mondésir su penalty (0-1, 4’), poi una seconda volta su una testa di Maëlle Lakrar (0-2, 35’).

Le giocatrici di Fabrice Abriel riacquistano tuttavia la speranza al ritorno degli spogliatoi: Kethna Louis riduce il punteggio cin un tiro al 46’ poi Léa Le Garrec pareggia al 55’. L’obbiettivo per il Fleury è vicino ma Lea Khelifi spegne le speranze del Fleury, servita bene in area di rigore, le pugnala con un colpo da sinistra che finisce in rete al 78’.

Il Bordeaux offre la prima e unica sconfitta del campionato al Lione (2-1): per la loro ultima partita in D1 Arkéma, prima di unirsi alla Seconda Lega, le bordolesi hanno la magra consolazione di far cadere, per la prima volta questa stagione l’Olympique Lyonnais su una doppietta di Laura Bourgouin (49’, 85’). Il gol di Marques per l’OL al 33’ sembrava aver aperto una partita già scritta a favore della squadra ospite; invece, il Bordeaux decide di tirar fuori tutta la sua forza proprio nel momento in cui non ha più nulla da perdere per ribaltare la partita e guadagnarsi faticosamente tre punti.

Anche per il Paris FC è il momento di cadere, il Digione vince 1-0 in casa contro una squadra sicuramente molto preparata e sulla carta obbiettivamente molto complicata da affrontare: un calcio di punizione di Léa Declercq (79’) permette alle Dijonnaises di concludere la loro stagione con un successo allo stadio Charléty contro un Paris FC già girato verso la sua semifinale contro il PSG, sabato. Le borgognone terminano così all’ottavo posto della classifica.

Tra Saint-Étienne e Lille si tratta di una schiena contro schiena (1-1): le Verdi non riescono ad offrire un successo al loro pubblico per chiudere nel migliore dei modi la loro bella stagione. La colpa è di Anaïs Ribeyra (53’), un’ex Stéphanoise, che risponde per il Lille all’apertura del punteggio di Cindy Caputo sul rigore (20’) per l’ASSE. Le due squadre devono accontentarsi di un gol a testa e di un punto a testa per quest’ultima giornata.

Una sfida molto interessante quella tra L’En Avant Guincamp e Le Havre che termina 3-4: non meno di sette gol tra Guingampaises e Havraises particolarmente ispirate offensivamente.

La partita si fa interessante immediatamente, Teinturier apre il punteggio al 2’ minuto per il Guincamp. Effa Effa risponde al 32’ per Le Havre, il resto dei gol si concentra nel secondo tempo. Benyahia raddoppia per Le Havre al 56’, al 58’ Peniguel risponde per il Guincamp. Sempre due minuti dopo (60’) Benhayia segna il 3 gol per Le Havre e la sua doppietta personale. Anche Effa Effa firma la sua doppietta al 67’ portando Le Havre a due gol di vantaggio sulla squadra avversaria. Léger accorcia il risultato all’88’ ma non è sufficiente, Le Havre ottiene un’ottima vittoria fuori casa che gli permette di conservare il nono posto sopra il Guincamp che termina al decimo.

 

Sarah Mattei
Nata a Roma il 14/10/2002 e iscritta al corso di laurea triennale in Scienze Politiche Relazioni Internazionali, sono italo-francese e conosco anche l’inglese. Sono una giocatrice e appassionata di calcio attualmente in Erasmus che segue con assiduità il calcio sia maschile che femminile. Ho sempre seguito la massima categoria italiana femminile con molto interesse ma vivendo a Parigi attualmente cresce sempre di più il desiderio di seguire dei campionati esteri e in particolar modo la Division 1 femminile francese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here