Tine De Caigny saluta ufficialmente l’Anderlecht per l’Hoffenheim. Il trasferimento verso la squadra tedesca era già delineato da tempo, tuttavia l’ormai canonico messaggio d’addio sui social è arrivato solo ora, nel momento in cui il calciomercato è nel vivo e le trattative possono concretizzarsi.

De Caigny è di nazionalità belga, classe 1997, è tra le stelle del centrocampo belga e premiata come miglior calciatrice del suo paese. Scegliendo l’Hoffenheim ha deciso di misurarsi con un altro campionato, quello tedesco, e con le migliori squadre d’Europa grazie alla partecipazione in Champions League.

Di seguito il contenuto integrale del post con cui saluta la sua ex squadra, casa sua per 5 anni:

Dopo 5 anni è arrivato il momento di chiudere il mio capitolo qui all’Anderlecht e lanciarmi in una nuova sfida. Devo dire che è dura lasciare questo bellissimo club ma avranno sempre un posto speciale nel mio cuore. Vorrei ringraziare l’Anderlecht per i 5 bellissimi anni che ho avuto qui e per la fiducia che hanno avuto in me. Voglio anche ringraziare lo staff e le mie compagne di squadra che sono sempre state lì per me, aiutandomi a migliorare e a rendere possibile mio prossimo passo verso l’Hoffenheim, vincendo 4 volte il campionato in 5 anni. Credo di poter di essere stata fortunata a giocare in una squadra così fantastica, la mia squadra. Dicono sempre che nel calcio non si fa amicizia, per me non è vero. Ho stretto così tante amicizie negli ultimi 5 anni e abbiamo condiviso così tante emozioni e felicità insieme! E per questo voglio davvero ringraziare le mie ragazze per tutto ciò che abbiamo fatto e condiviso insieme, per essere sempre lì per me e per avermi spalleggiato! Non lo dimenticherò mai e sarete sempre nel mio cuore. Grazie, Tine.

Credit Photo: Tine de Caigny – Profilo Facebook

Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.