La 5a giornata di Damallsvenskan si è disputata nel turno infrasettimanale, articolandosi tra mercoledì, giovedì e il posticipo di venerdì. Un turno che sottolinea ancora le problematiche del Linköping, che nonostante il gol di Koivisto al 26′, viene clamorosamente rimontato dal Vittsjö per 3-1. Tunturi, Adamek e Lind, tra il 30′ e il 53′, rinforzano la classifica di una squadra che – per un debito di 87mila euro – ha rischiato di non partecipare alla stagione attuale. Il Linköping è quindi attualmente terzultimo in zona playout, con una sola lunghezza di vantaggio sul Trelleborgs.

Trelleborgs che cade 5-1 in casa contro l’AIK Solna, che trova i primi tre punti stagionali e intanto esce dalla zona retrocessione. Pesa tantissimo la tripletta di Grabus, che nella ripresa dà sostanza al punteggio, rendendo poco utile il gol della bandiera di Egnér. Ottimo l’avvio della squadra di Allmänna, che tra il 15′ e il 17′ si trova già sul 2-0 con i gol di Sjöström e Famili.

Ancorato al fondo della classifica, per la seconda grande delusione di questo campionato, il KIF Örebro, battuto 4-2 dal Kristianstads in casa. Barron illude al 4′, poi la doppietta di Tryggvadóttir, e i gol di Persson e Broddheimer, lanciano le Arancioni al quarto posto. Vano quindi il 2-4 finale di Öhman al 96′.

Quarto posto a cui rimane il Växjö, che contro l’Häcken difficilmente poteva pensare ad un successo. Infatti la squadra di Göteborg passa 3-0 con le reti di Kafaji (al 12′ e al 18′) e di Larisey (31′). Giallonere dunque terze, a sole due lunghezze da Hammarby – che vince 2-0 sul Norrköping grazie all’autogol di Regnås e alla rete di Jøsendal- e dal Rosengård, che (con le marcature di Tanikawa, Seger ed Holdt) archivia 3-0 la pratica Djurgården. L’unico 0-0 di giornata, il pareggio tra Brommapojkarna e Piteå.

Classifica: Rosengård ed Hammarby 15, Häcken 13, Kristianstads, Växjö e Vittsjö 9, Norrköping e Djurgården 7, BP e Piteå 5, AIK Solna 3, Linköping 2, Trelleborgs 1, Örebro 0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here