La Nigeria ritorna all’Olimpiade dopo l’avventura del 2008, per quella che è la sua quarta partecipazione. Una lunga assenza che però può mettere in mostra una squadra tosta, che si sa difendere e sa ripartire con coraggio. Non a caso, all’ultimo Mondiale, le Nigeriane avevano fatto soffrire l’Inghilterra, andata avanti solo ai rigori.

Sydney 2000: tre sconfitte uguali

L’esordio olimpico arriva grazie al piazzamento del Mondiale 1999, con l’uscita ai Quarti di Finale contro il Brasile, piegate soltanto al supplementare dal Golden Goal di Sissi dopo una clamorosa rimonta dallo 0-3 al 3-3. Al girone olimpico però, le Falcons perdono tutti e tre i confronti contro Cina, Norvegia e Stati Uniti. Il risultato è pressoché identico: 1-3, 1-3, 1-3. Curioso no?

Atene 2004: il miglior piazzamento

La qualificazione per Atene 2004 passa dallo spareggio contro il Sudafrica (e recupereremo questo discorso a breve sul nostro sito). Al 2-2 dell’andata la Nigeria aggiunge il successo per 1-0 al ritorno, e accede così all’Olimpiade. Nel girone a tre squadre, atipico per la competizione, la vittoria per 1-0 sul Giappone vanifica la sconfitta con la Svezia per 2-1, e le Falcons si qualificano alla fase ad eliminazione diretta. A decidere il posto, a parità di differenza reti con le svedesi, la sconfitta nello scontro diretto. Ai Quarti l’avventura si interrompe grazie al 2-1 in rimonta della Germania.

Pechino 2008: l’ultima partecipazione

La qualificazione a Pechino arriva grazie alla vittoria del girone finale delle qualificazioni africane. Nel girone l’avventura si chiude senza sussulti con un ultimo posto con tre sconfitte (1-0 contro Corea del Nord e Germania, e 1-3 contro il Brasile).

Statistiche della Nigeria all’Olimpiade

Vittorie: 1

Pareggi: 0

Sconfitte: 8

Gol fatti: 7

Gol subiti: 18

Squadra con cui ha ottenuto più sconfitte: Germania (2 volte)

Miglior marcatrice: Mercy Akide (4 gol, 2 nel 2000 e 2 nel 2004)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here