Mancano 50 giorni ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e i tifosi provenienti da ogn parte del mondo non stanno più nella pelle. Non vedono l’ora di potersi godere lo spettacolare torneo di calcio femminile nei 7 stadi scelti per ospitare le gare della manifestazione. Conosciamo insieme gli impianti sparsi nelle più belle città della Francia:

 

Stadio Geoffroy-Guichard: soprannominato Le Chaudron (Il calderone) o L’Enfer Vert (L’inferno verde), è situato Saint-Étienne, città proprietaria dell’impianto. Ufficialmente inaugurato nel settembre 1931, prende il nome da Geoffroy Guichard, il fondatore del Casino Group, un gruppo multinazionale francese di vendita al dettaglio. Lo stadio è composto da quattro tribune principali: tribuna Pierre Faurand (nord), tribuna Charles Paret (sud), tribuna Henri Point (ovest) e tribuna Jean Snella (est) e la sua capienza è di circa 42.000 spettatori. Ha ospitato alcune partite di UEFA Euro del 1984, dopodichè ha subito interventi di ristrutturazione per la Coppa del Mondo FIFA 1998 e, successivamente, per UEFA Euro 2016.  Lo Stade Geoffroy-Guichard è un luogo iconico dello sport francese, noto per la sua ricca storia e i momenti memorabili che ha ospitato nel corso dei decenni, oltre a essere un elemento architettonico iconico per la città di Saint Etienne;

 

Parc Olympique Lyonnais: noto anche come Groupama Stadium a causa degli accordi di sponsorizzazione raggiunti nel 2017 con il gruppo assicurativo Groupama, è situato a Décines-Charpieu, un sobborgo di Lione. Un impianto moderno, inaugurato il 9 gennaio 2016 in occasione del match tra Lione e Troyes; inoltre, ha ospitato alcune delle partite di UEFA Euro 2016 rafforzando la sua reputazione di luogo sportivo di primo piano in Francia. Lo stadio dispone di sedili riscaldati in alcune sezioni, migliorando il comfort degli spettatori durante i mesi più freddi e conta complessivamente circa circa 59.186 posti. Altra peculiarità tecnologica è rappresentata dall’avanzato sistema di illuminazione a LED in grado di cambiare colore e creare spettacoli di luci dinamici, aggiungendo atmosfera durante gli eventi;

 

Allianz Riviera: situato a Nizza, è uno stadio all’avanguardia, noto per il suo design moderno e le sue caratteristiche eco-compatibili. Una delle sue caratteristiche più distintive è il tetto in legno, proveniente da foreste gestite in modo sostenibile, che fornisce sia un supporto strutturale che un aspetto unico. Un impianto di impronta green, dunque, anche per la presenza di pannelli fotovoltaici, un sistema di raccolta dell’acqua piovana e ventilazione naturale per ridurre al minimo l’impatto ambientale. Inaugurato nel settembre del 2013, la sua capienza è inferiore rispetto agli stadi sopracitati, circa 36.178. Ospita le partite casalinghe del Nizza e il Museo Nazionale dello Sport, il quale offre ai visitatori la possibilità di esplorare la storia dello sport francese attraverso varie mostre e display interattivi;

 

Stadio Vélodrome: è situato a Marsiglia e vanta il primato di campo da calcio più capiente della Francia con circa 67.000 posti a sedere. Inaugurato nel giugno del 1937, ha subito diversi interventi di ristrutturazione nel corso degli anni. Il più significativo tra il 2011 e il 2014 in vista di EURO 2016, con l’aggiunta di un tetto a copertura dello stadio, migliorandone l’acustica e garantendo protezione contro i forti venti provenienti dal Mediterrano e altre situazioni metereologiche avverse. Ospita chiaramente le gare casalinghe dell’Olympique Marsiglia oltre che partite di rugby e concerti;

 

Stadio della Beaujoire: inaugurato nel maggio 1984 in occasione degli Europei, questo stadio ha una capienza di circa 35.000 posti a sedere, rendendolo uno degli stadi più grandi del paese. Situato a Nantes, ospita le gare casalinghe dell’omonima squadra della città Progettato dall’architetto Berdje Agopyan, lo stadio presenta uno stile architettonico distintivo e moderno. Uno degli elementi di design più notevoli è il tetto curvo, che non solo fornisce un’acustica eccellente ma conferisce allo stadio anche un aspetto unico e riconoscibile. È conosciuto anche come Stade de la Beaujoire ‒ Louis Fonteneau in onore di Louis Fonteneau, ex presidente dell’FC Nantes.

 

Stadio Matmut-Atlantique: situato a Bordeaux, è uno stadio moderno ed elegante inaugurato nel maggio 2015. Progettato dai rinomati studi di architettura Herzog & de Meuron e Groupe 6, presenta una sorprendente forma rettangolare con sottili colonne bianche e un tetto piano, che fornisce un’acustica e una visuale eccellenti. Con una capienza di circa 42.115 posti, funge da campo di casa dell’FC Girondins de Bordeaux e ospita anche partite di rugby e importanti concerti. Dotato di tecnologia all’avanguardia ed elementi di design sostenibile, lo stadio è ben collegato con i trasporti pubblici e rappresenta un importante punto di riferimento culturale e architettonico a Bordeaux;

 

Parco dei Principi: situato a Parigi, è un iconico stadio di calcio con una capienza di circa 47.000 posti. Inaugurato nel 1972 e progettato dall’architetto Roger Taillibert, lo stadio presenta un caratteristico design ellittico con un guscio di cemento nervato. Sede del Paris Saint-Germain (PSG), è rinomato per la sua atmosfera vivace e le sue strutture all’avanguardia. Il Parco dei Principi ha ospitato numerose partite di calcio importanti, comprese le partite del Campionato Europeo UEFA, e rimane un punto di riferimento centrale nella cultura sportiva parigina. Il 10 agosto ospiterà la finale del Torneo Olimpico di Calcio femminile.

Niccolò Larocca
Nato il 6 agosto 1995. Laurea triennale in Lingue e letterature straniere presso l’Università degli studi di Milano conseguita nel 2019 e master di giornalismo multimediale presso la 24 Ore Business School completato nel 2024. Da sempre appassionato di calcio e sport, con le sue dinamiche e le sue storie da raccontare. Credo nei valori che accompagnano il calcio femminile e nella sua potenziale crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here