Nella crescita del calcio femminile sudamericano, sta svolgendo un ruolo cruciale anche una nostra connazionale: Pamela Conti. L’ex Torres Levante da ormai due anni allena la nazionale femminile di calcio venezuelana. Con la pandemia ad influenzare il tutto, non ha avuto vita facile nel gestire la selezione tra assenze e cancellazione di tornei. Domenica 11 ha avuto la possibilità di volare nella “sua” Spagna per il Basque Country International Womens Cup, triangolare disputato tra Paesi BaschiArgentina ed appunto Venezuela. Con una sconfitta ed un pareggio, le Vinotinto hanno dimostrato un buon livello di gioco nonostante l’assenza di giocatrici fondamentali, una su tutte Deyna Castellanos, centrocampista dell’Atletico Madrid. 

“Voglio una squadra con una mentalità vincente, é tutta una questione mentale”, afferma l’allenatrice stando a quanto riportato da La Voce d’Italia. “Dobbiamo avere chiari i nostri obiettivi. Voglio dare continuità al lavoro svolto fino ad ora. Questa squadra é pronta a grandi cose, sennò non sarei qui. In questo stage sono mancate alcune calciatrici, ma sono certa che quando potranno scendere in campo con noi il loro apporto alla nazionale sarà fondamentale. Sono orgogliosa di allenare queste ragazze”. 

Nella nazionale sudamericana c’è anche un altro piccolo pezzo d’Italia, ovvero Sonia O’Neil. La classe 94, canadese di nascita ma naturalizzata sia italiana che venezuelana, ha avuto un passato nel nostro Paese con le maglie di Roma CF e Pink Bari. Con le big alle prese con varie problematiche, si è dimostrata all’altezza del ruolo ripagando la fiducia della ct Conti“É una calciatrice molto completa che può ricoprire diversi ruoli. L’ho usata come centrale a causa dell’assenza della Cabrera. Ha disputato un’ottima gara”.

Credit Photo: Pagina Facebook Pamela Conti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here