Credit Photo: Domenico Cippitelli

Vera e propria impresa per le ragazze della Roma che, ieri sera, hanno avuto il pass per tornare in campo a giocarsi il tutto e per tutto per le qualificazioni della Women’s Champions League, dopo che avevano battuto sempre in trasferta le scozzesi del Glasgow City per 3 a 1.

Con il Paris City altro copione e nuovo film, perché la macchina del cinema di Champions ci ha abituato ormai a cambiare in fretta pellicola e ambientazione.

Le francesi, terze nel loro campionato, hanno sicuramente dato molto filo da torcere alle Lupe. Nel primo tempo, come nel secondo, come avrete già letto, le occasioni non sono mancate ne da una parte ne dall’altra, tanto che si è dovuto andare avanti ad oltranza, prima con i tempi supplementari e poi con le ragazze letteralmente stremate si è passati ai calci di rigore, dove la Roma ha bissato il successo contro il Milan di due stagioni fa nella finale per l’assegnazione della Coppa Italia, primo ed unico fino ad ora trofeo vinto dalla giallorosse per avere la meglio 5-4 sulle francesi.

E’ una Roma che dopo soli 5 anni riesce a portare nella capitale prima una Coppa Italia, poi un bellissimo secondo posto, conquistare il pubblico che gremisce il Tre Fontane e ora a portare questa competizione nella capitale, tutto questo frutto sicuramente di gioco spumeggiate sia sul piano tecnico-tattico ma anche agonistico, con una sana dose di cattiveria che ha sempre poi esaltato sia le singole che la forza del gruppo.

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.