Credit Photo: Paolo Pizzini

Martina Rosucci, la centrocampista delle bianconere, in conferenza stampa dal Parc OL alla vigilia di Olympique Lione vs Juventus Women.

Gara fondamentale per il passaggio del turno, ammette Martina: “È una partita che si presenta da sola, è Champions ed è una finale perché è dentro-fuori. Giochiamo contro le campionesse d’Europa e questo rende tutto più affascinante e difficile. Giochiamo nel loro stadio ma veniamo da un girone di ferro e siamo qui fino all’ultima partita. Si decide domani e noi faremo di tutto per passare”.

Allo Olympique Lione Parc, prosegue la calciatrice: “Questa è una gara diversa dalle altre, col Lione abbiamo sempre fatto partite decisive. Noi ci teniamo tantissimo alla Champions, l’anno scorso lo abbiamo dimostrato. Abbiamo il desiderio di continuare con questa competizione che ci fa crescere. Abbiamo in testa questa partita da dopo l’Arsenal. Non veniamo qui per partecipare ma per stare nella competizione”.

“L’anno scorso il mister ci ha dato un profilo europeo. Abbiamo detto la nostra e siamo state le uniche a battere il Lione. Il ritorno non è andato come speravamo. Loro sono forti, ma noi giochiamo per vincere tutte le partite. Questa chiaramente ha un peso specifico diverso, averle battute ci dà un pizzico di coraggio in più. Faremo di tutto per restare in Champions, loro sono le più forti e purtroppo le becchiamo sempre. Ma quando giochi in Europa prima o dopo ti confronti con le migliori”.

Nella scorsa edizione della Champions, aveva visto le bianconere alzare il livello tecnico: ” Nelle ultime partite abbiamo alzato il livello e aggiustato alcune cose, si è visto. Arriviamo in un buon momento ma noi diamo il massimo in ogni partita di Champions. In alcune ci è mancato un po’ di coraggio. E domani ci serve. Dobbiamo provare a fare di tutto e qualcosa di più, senza rimpianti”.

A Lione sarà pertanto la gara decisiva, da dentro o fuori, obbiettivo la vittoria per proseguire il sogno “Champions League”. 

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.