Nell’ultima giornata del girone B di Serie A2 il Futsal Pistoia ha vinto per 5-2 contro l’Athena Sassari. Il team toscano è salito cosi al quinto posto grazie ai 21 punti raccolti nelle 12 gare giocate.

Abbiamo raggiunto nella formazione pistoiese la classe ’82 Claudia Puopolo che sulla gara di domenica ci ha raccontato: “Quella contro l’Athena Sassari è stata per noi la prima gara dell’anno. Ci sono stati cambiamenti importanti e avevamo voglia di ritrovare le sensazioni del campo e soprattutto di conquistare i tre punti giocando. Siamo entrate in campo con il giusto atteggiamento e serenità che mancavano da un po’.Abbiamo cercato di esprimere, in gara, con lucidità e meno frenesia il nostro lavoro svolto in settimana. Il match, secondo me è stato sempre in controllo ma dobbiamo migliorare ancora molto. C’è da lavorare! Comunque siamo contente di aver chiuso il girone di andata con la vittoria. Per la prossima gara a Pistoia arriva il Pisa, i derby sono sempre partite a sé, il Pisa lo conosciamo bene e non va assolutamente sottovalutato è una squadra fisica, combattiva e con delle buone individualità. Ripeterci non sarà semplice, ma vogliamo fare nostro l’anticipo di venerdì sera, per iniziare al meglio il girone di ritorno e iniziare a dare continuità ai risultati”.

Sul girone B invece la giocatrice ammette: “Sappiamo che il nostro girone è molto competitivo, tutte le squadre sono molto organizzate e ben preparate, nonostante ciò sul nostro campionato non posso che essere amareggiata perché questa squadra ha ottime potenzialità e guardando la classifica credo che avremmo potuto raccogliere di più, centrando anche l’obbiettivo Final di Coppa. Detto questo, ora sta a noi e solo a noi, lavorare sugli errori fatti, sulla mentalità e sulla cattiveria in campo per dare una svolta decisa al nostro percorso e arrivare ai play off”.

La chiusura della Puopolo è sulla sua stagione: “La mia stagione è partita in salita con qualche infortunio di troppo e quindi non mi sono mai sentita troppo in fiducia. Come al solito lavoro con grande dedizione per ritrovare la migliore forma il prima possibile e so che con l’aiuto delle mie compagne e di Mister Galindo presto ritroverò la serenità e il piacere di giocare. Vorrei di riuscire a dare un contributo importante a questa maglia, che ormai vesto da tanti anni. E sento parte di me. Ora testa a venerdì, c’è una vittoria da portare a casa”.