Credit: Futsal Irpinia

Nel prossimo week-end scatta la Serie A di calcio a 5 femminile. Tra il 17 ed il 18 settembre si alzeranno, infatti, i sipari sulla massima manifestazione femminile del futsal. Tra le squadre neopromosse nella massima serie figurerà il Futsal Irpinia, vincitrice del girone D di Serie A2 oltre che della Coppa Italia di categoria. Tra le riconfermate delle biancoverdi Giusy Pugliese, classe ’92 ex Woman Napoli che abbiamo raggiunto per una breve intervista.

Giusy hai rinnovato con questo club, quanta voglia avete di giocare in Serie A?
“Si, ho rinnovato con questo club e non vedo l’ora di scendere in campo con questa maglia nel massimo campionato nazionale. Dopo la vittoria del campionato e della coppa della scorsa stagione, la voglia di giocare in serie A ovviamente è tanta”.

Siete reduci dalla scorsa stagione conclusa con la promozione. Che ricordo porti della passata annata?
“Sicuramente le grandi prestazioni della squadra con la vittoria del campionato, ma il ricordo più bello resterà la vittoria della coppa, mio personale obiettivo dopo aver perso alle semifinali nel 2016 con la maglia della Woman Napoli”.

Per te invece che stagione è stata?
“Personalmente credo sia stata una grande stagione, sia per i risultati ottenuti e sia per le prestazioni generali durante tutto l’anno”.

Nuova stagione alle porte, come sono andati i primi giorni di lavoro? Come si sono integrate le nuove atlete?
I primi giorni di lavoro sono sempre i più difficili, ma stiamo lavorando bene. Le ragazze nuove si sono integrate bene, si lavora con serietà ed armonia”.

Quali saranno gli obiettivi per la prossima annata? Ed i tuoi?
“L’obiettivo principale è la permanenza in serie A, sarà per tutte un anno di crescita. Personalmente spero di dare il giusto contributo alla squadra e di imparare ancora tanto altro”.

Che campionato ti aspetti in questa Serie A 2022-2023?
“Giochiamo contro le migliori squadre d’Italia quindi mi aspetto un campionato intenso. Ogni domenica dobbiamo scendere in campo avendo la giusta dose di concentrazione e cattiveria, solo così possiamo dire la nostra tra le grandi”.