Credit: Salernitana Femminile 1970

Termina a testa alta sul campo dell’Irpinia la stagione della Salernitana Femminile 1970. Dopo la sfida valida per i play-off promozione, per il salto in Serie A, a parlare in casa granata è stato il coach Massimiliano Lanteri che sull’intreccio con le biancoverdi ha dichiarato:

“È stata la gara che ci aspettavamo contro un avversario valido. Abbiamo preparato il match davvero molto bene conoscendo la loro abilità nel girare il pallone. Si è cercato di avere un atteggiamento aggressivo provando a ripartire e sfruttare le nostre caratteristiche. Posso dire di essere soddisfatto perché abbiamo fatto una partita importante in casa di una formazione forte come l’Irpinia, a cui i complimenti e gli auguri per i prossimi incontri. Devo ringraziare le mie ragazze e sottolineare la loro crescita, hanno dato tutto sudando la maglia”.

Sugli ultimi miglioramenti, poi, Lanteri aggiunge:
“Nella gara con il CMB ed in questa abbiamo fatto vedere un progresso significativo. Per uno staff tecnico questi segnali sono i più belli perchè quando ti confronti con le stesse squadre nell’arco del tempo vedere il tuo grado di crescita ti ripaga del lavoro svolto. Abbiamo tenuto testa a due corazzate e le ragazze lo hanno capito, compiendo parte di quel famoso step citato nei mesi scorsi. Credo che questa squadra abbia ancora margini per crescere, per quanto fatto in questo ultimo periodo posso solo che dire brave a loro”.

Il mister, poi, chiude con un momento particolarmente significativo di questa annata:
“Dopo il triplice fischio c’è stato un abbraccio collettivo. Ho detto qualche parola al mio gruppo e ho visto tante lacrime sui volti delle ragazze. Ho ripetuto loro di essere contente della prestazione, ho percepito invece delusione e rabbia per il risultato. Sarà importante continuare su questa strada e migliorare, sono sicuro che cosi le lacrime di oggi saranno i sorrisi di gioia di domani”.