Photo Credit: Chievo Verona Women FM

Il Chievo Verona Women FM è lieto di annunciare di aver perfezionato l’acquisto a titolo temporaneo di Alessandra Massa, in arrivo dal Genoa.
La classe 2002, nonostante la giovane età, vanta una buona esperienza nel campionato di Serie B, visto che lo scorso anno ha vestito la maglia del San Marino, mettendo a referto quattro reti. Alessandra è una giocatrice rapida e tecnica, che può giocare in diverse posizioni nel terreno di gioco. Infatti, nel corso della sua carriera, è stata impegnata come mezzala, trequartista e persino come esterno alto. Oltre all’eclettismo, la ligure si presenta con un palmares di tutto rispetto, avendo vinto per due volte lo Scudetto Primavera con la maglia della Roma. Una nuova freccia nell’arco di mister Venturi quindi, che potrà contare su una ragazza di talento, pronta a mettersi a disposizione del team per gli obiettivi stagionali.

Aiutaci a conoscerti meglio, che tipo di giocatrice sei.
“Ho iniziato a giocare a calcio a 13 anni a Genova, in quella che è la mia città. L’ho sempre fatto per pura passione, finché a 18 anni l’ AS Roma mi ha chiamato per giocare nella capitale e a quel punto allora ho iniziato a pensare che il pallone fosse il mio futuro. Come caratteristiche, mi ritengo sicuramente una calciatrice tecnica, con una buona visione di gioco e mi piace dare tutto per la squadra, aiutando le mie compagne in ogni occasione”.

Cosa ti ha spinto a scegliere il Chievo Verona Women?
“La scelta di sposare il progetto clivense è stata semplice. Ho voluto questa società perchè mi ha presentato un progetto interessante. L’ambizione è quella di migliorarsi e crescere sempre, anno dopo anno. E credo che qui ci siano le giuste possibilità per farlo”.

Quali sono gli obiettivi personali e di squadra che ti poni per questa stagione?
“Sicuramente la volontà è quella di aiutare la mia squadra e le mie compagne, partendo dalle prime amichevoli che ci saranno a breve. Sarà una stagione lunga, ma la voglia di ottenere dei risultati importanti è sicuramente elevata, quindi proverò e proveremo a fare di tutto per regalare grandi emozioni ai nostri tifosi”.

Quanto ti senti cresciuta e maturata rispetto ai tempi del Settore Giovanile, dove sei riuscita a vincere due Scudetti Primavera?
“Devo dire che l’esperienza fatta fuori casa all’età di 18 anni mi ha aiutato a crescere in fretta, portandomi ad ottenere delle maggiori capacità di adattamento in ogni situazione. Gli ultimi due anni vissuti tra Roma e a San Marino, mi hanno aiutato in tutti i sensi, a partire dall’esperienza in più in campo. Sono però maturata anche dal punto di vista umano e caratteriale, riuscendo ad ottenere un miglioramento come giocatrice ed una maggiore consapevolezza di me stessa e delle mie capacità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here