Photo Credit: Pagina Facebook Acf Brescia Calcio Femminile

Il Brescia Calcio Femminile esce a testa alta dalla Coppa Italia, con le biancoblù che hanno ceduto il passo alla Juventus per 4-1, nonostante le Leonesse abbiano messo in difficoltà la Vecchia Signora per buona parte della partita, tanto da realizzare la rete del momentaneo pareggio.

A commentare la gara è stato l’allenatore Ashraf Seleman il quale, davanti ai microfoni del club bresciano, ha analizzato il match: “Sapevamo di incontrare una delle squadre più forti d’Italia. Sapevamo che sarebbe stata ovviamente dura, che sarebbe servito tanto cuore e tanto sacrificio e che probabilmente non sarebbe bastato. Invece le ragazze hanno fatto una prestazione davvero importante, riuscendo anche ad arrivare al pareggio ad inizio secondo tempo. Peccato per gli ultimi minuti, con quei due gol incassati. Lì abbiamo sbagliato. Sotto questo aspetto dobbiamo migliorare, per restare sempre concentrate e con l’asticella dell’attenzione al massimo. Avevamo preparato così la partita, e si sono visti i risultati in campo, non concedendo occasioni pulite alla Juventus, che ha segnato su situazioni occasionali. Ciò vuol dire che durante la settimana la squadra ha lavorato bene e ha fatto un lavoro importante. A parte gli ultimi otto minuti di partita, non posso rimproverare nulla alle ragazze. Abbiamo incontrato una squadra fortissima, ed era complicato restare in partita fino al 90esimo. Quindi complimenti alle ragazze. E’ stato emozionante sia per le ragazze che per i nostri tifosi. Far gol alla Juventus è sempre qualcosa di importante. Per il resto, è stato un buon test. Domenica abbiamo una partita che conta un po’ di più per quanto riguarda il nostro percorso di campionato. Dobbiamo cercare di scendere in campo contro il Tavagnacco con questa voglia e con questa applicazione per poter fare bene“.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.