Credit Photo: Paolo Comba - Photo Agency Calcio Femminile Italiano

La Juventus espugna Genova, sull’ostico campo della Sampdoria con un secco 4 a 0, che ipoteca la sfida del ritorno per i quarti di Finale di Coppa Italia e Cristiana Girelli, autrice di una delle quattro reti sui canali istituzionali del Club, afferma:Sono molto felice di aver segnato e di essere tornata al gol dopo aver ritrovato anche la maglia da titolare. Sono contenta anche per la squadra perché penso che abbiamo espresso un buon gioco. Siamo riuscite a trovare delle reti davvero belle e soprattutto abbiamo seriamente ipotecato la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia”.

Adesso testa al Campionato, nel fine settimana vi è la trasferta a Sassuolo per non perdere punti sulla prima in classifica: la Roma, che ha lasciato già qualche pezzo a Napoli (sempre in Coppa) e che potrebbe dare inizio alla corsa al titolo finale: ” Ora testa alla prossima sfida, al Sassuolo: una gara molto importante per noi, sappiamo che loro in casa sono forti e quindi da domani pensiamo a quello. Adesso mi godo questo gol e questa maglia da titolare”.

In chiusura di intervista, Cristiana non ha potuto che ricordare la compagna Arianna per il suo grande traguardo con la maglia bianco nera:Sono felicissima per le 200 presenze con la Juventus Women di Arianna Caruso, ormai è una veterana: per la sua età, avere tutte queste partite con la nostra maglia significano davvero tanto. Sono contenta per lei e spero riesca a fare ancora tante presenze in bianconero, condite da trofei e vittorie”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Torino, dopo il conseguimento del Tesserino ha collaborato per varie testate giornalistiche seguendo il Giro d’Italia (per cinque edizioni), i Campionati del Mondo di SKI a Cortina, gli ATP FINALS di Tennis a Torino, i Campionati Italiani di Nuoto ed ha intrapreso, con passione e professionalità, dal 2019 a Collaborare con Calcio Femminile Italiano. Grazie a questa Testata ho potuto credere ancora di più a questo Movimento, sia nelle gare di Serie A che in Nazionale maggiore, ed a partecipare di persona all’ Argarve Cup ed ai Campionati Europei in Inghilterra. Ad oggi ricoprendo una carica di molta responsabilità, svolgo con onore questa mia posizione, portando ancora di più la consapevolezza di poter dare molto per lo sviluppo e la vibilità del Calcio Femminile in Italia e all’estero poiché lo merita per la sua continua crescita.