Photo Credit: Roberto Antonini - FC Lumezzane

Il Lumezzane va ai quarti di finale di Coppa Italia di Serie C, superando agli ottavi il Südtirol col punteggio di 2-0.

La partita, che si è giocata al Centro Sportivo “Mario Rigamonti” di Brescia, viene decisa nella prima frazione di gioco. Le rossoblù mettono subito il piede sull’acceleratore quando Mariani, dopo appena un minuto dopo il fischio d’inizio, costringe Graus ad una bella parata, evitando così lo svantaggio sudtirolese. Ma il vantaggio arriva all’11’ ed è ancora Mariani a crear problemi a Graus con una mezza rovesciata, solo che stavolta la palla va in rete. Le valgobbine vogliono di più e al 41’ Graus non può nulla sulla conclusione di Redolfi che vale il 2-0.

Nel secondo tempo il Lumezzane gestisce il doppio vantaggio senza rischiare nulla per tutti i restanti quarantacinque minuti, in modo da entrare nelle prime otto squadre della Coppa che tornerà in scena il 1° maggio sfidando il Venezia FC vittorioso ai rigori sul Venezia 1985, ma adesso per la squadra allenata da Nicoletta Mazza c’è il campionato, sono in vetta al Girone A dopo quindici gare: a dare il via al loro ritorno sarà lo Spezia, che, all’andata, hanno avuto ragione sulle spezzine col risultato di 1-0.

LUMEZZANE: Meleddu, Barcella, Viscardi, Galbiati, Redolfi (77’ Ronca), Bianchi (83’ Forelli), Zappa (70’ Cattuzzo), Daleszczyk, Sule (55’ Merli), Mariani, Paris (61’ Muraro). A disp: Gilardi, Forelli, Valesi, Canobbio, Licari. All: Mazza.
SÜDTIROL: Graus, Mittermaier, Moio (51’ Bauer), Oberhuber, Ladstatter, Fischer (47’ Stockner), Prearo, Rieder (76’ Breitenberger), Bielak (83’ Cainelli), Sellemond (87’ Palla), Infantino. A disp: Fenzi. All: Castellaneta.
ARBITRO: Santinelli di Bergamo.
MARCATRICI: 11’ Mariani (LUM), 41’ Redolfi (LUM).

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.