Photo Credit: Elia Soregaroli - Calcio Femminile Italiano

Il Lumezzane è in finale di Coppa Italia Serie C. La squadra di Nicoletta Mazza ha battuto 2-0 l’Orobica in semifinale, al termine di un incontro incerto, difficile e tosto per tutti i novanta minuti, dove a decidere è stata la doppietta messa a referto da Luana Merli nella seconda frazione di gioco. Domenica a Firenze alle 11:00, nella partita che assegnerà il trofeo, troverà il Riccione che ha eliminato invece ai rigori il Palermo.

Primi minuti della partita molto equilibrati, però le occasioni da rete faticano ad arrivare. Infatti, la prima vera chance della partita è di marca lumezzanese, dove al 15’ Redolfi cerca il gol direttamente dalla bandierina, De Marchi si salva coi pugni. Ma l’Orobica non si tira di certo indietro e al 20’ ci prova Amoroso con un destro dal limite che va a lato. Dopodiché torna l’equilibrio, seguito da un momento di brivido al 38’ con uno scontro in area tra De Marchi e Paris che fortunatamente termina senza alcun problema, ma al minuto 41 comincia ad accendersi la scintilla con Paris che, servita da Licari, ha il destro dell’1-0, De Marchi si salva in angolo. Sarà questa l’ultima azione di un primo tempo che finisce senza reti.

Parte la ripresa e dopo nemmeno un minuto Sclavo impensierisce e non poco Meleddu, dove il portiere valgobbino smanaccia in corner la botta da fuori della calciatrice dell’Orobica. Verso il 58’ punizione da metà campo battuta da Salvi che non trova lo specchio della porta. Il Lume, tuttavia, non ha alcuna intenzione di restare a guardare e al 67’ Merli ha una doppia occasione, ma De Marchi risponde presente. Ma al 75’ la partita cambia: Cattuzzo batte dalla bandierina, il pallone arriva sulla testa di Merli che lo spinge in rete, portando in vantaggio il Lumezzane. Sette minuti dopo ecco il raddoppio valgobbino e la firma la porta ancora Merli che, sempre sugli sviluppi di un angolo, mette a segno il gol che manda le lumezzanesi all’atto conclusivo della Coppa Italia.

LUMEZZANE: Meleddu, Galbiati, Barcella, Viscardi (91’ Canobbio), Licari (67’ Muraro), Zappa, Gaia Bianchi (83’ Daleszczyk), Redolfi, Sule (77’ Basso), Paris (57’ Cattuzzo), Merli. A disp: Gilardi, Forelli, Sardi de Letto, Mariani. All: Mazza.
OROBICA: De Marchi, Galdini (68’ Coda), Salvi, Visani (83’ Morini), Poeta, De Vecchis, Sclavo, Foti, Lazzari (83’ Crapanzano), Casini, Amoroso (62’ Naldoni). A disp: Zoppini, Madaschi. All: Marini.
ARBITRO: Guitto di Schio.
MARCATRICI: 75’ e 82’ Merli (LUM).
AMMONITE: Gaia Bianchi (LUM), Merli (LUM), Viscardi (LUM).

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here