Photo Credit: Marco Montrone - PhotoAgency Calcio Femminile Italiano

Il Sassuolo cade nell’andata dei quarti di Coppa Italia, cedendo il passo al Milan col risultato di 3-0, grazie alla tripletta siglata da Kamila Dubcová che, tra l’altro, è stata la grande ex della partita, dato che la ceca ha indossato per tre stagioni la maglia sassolese.

Dopo due minuti rossonere in vantaggio: Laurent cross in mezzo per Dubcová che, di testa, mette la palla alle spalle di Lonni. Il Sassuolo prova a reagire al 17′ col destro da fori di Mihelic, ma va fuori. Al 26′ ecco lo 0-2, ed è per la seconda volta Dubcová a metterla in rete con un sinistro dall’area sinistra neroverde che va sotto la traversa. Monterubbiano prova a scuotere al 28′ ma il suo tiro viene respinto dalla difesa ospite.

Secondo tempo di marca neroverde, dove cerca in tutti i modi per riaprire la partita, e la più ghiotta occasione di rientrare nel match arriva al 68′ con Sabatino su assist di Santoro, Babb tiene la porta inviolata. Ad undici dalla fine il Milan la chiude: Marinelli serve dalla destra Dubcová che, in area neroverde e davanti a Lonni, non sbaglia e fa tris. Nel finale di partita D’Eusanio sostituisce, per infortunio, l’arbitro Sfira di Pordenone.

Ora per il Sassuolo c’è il campionato, dove le ragazze di mister Piovani ospiteranno la Juventus seconda forza della Serie A.

SASSUOLO: Lonni, Mella, Sciabica (57′ Sabatino), Filangieri, Orsi, Tudisco (57′ Kullashi), Santoro (77′ Prugna), Passeri (57′ Beccari), Pondini (70′ Missipo), Poje, Monterubbiano. A disp. Durand, Philtjens, Pleirup, Brignoli. All: Piovani.
MILAN: Babb, Bergamaschi, Piga, Mesjasz, Soffia, Cernoia (77′ Mascarello), Rubio (58′ Grimshaw), Dubcová, Laurent (72′ Marinelli), Asllani (58′ Vigilucci), Stašková (72′ Dompig). A disp: Giuliani, Fusetti, Árnadóttir, Swaby. All: Corti.
ARBITRO: Sfira di Pordenone (sostituito all’86’ dal quarto ufficiale D’Eusanio).
MARCATRICE: 2′ 26′ e 79′ Dubcová (MIL).
AMMONITA: Mella (SAS).
ESPULSO: Piovani (SAS, allenatore)

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.