Il 17 gennaio alle ore 15:00, presso l’Arena Civica (MI) la Fiorentina giocherà contro l’Inter di Rita Guarino la gara d’andata dei Quarti di Finale di Coppa Italia Femminile.
La competizione, che vede coinvolte tutte le squadre di serie A, entra nel clou in questo primo passo verso le semifinali.

La Fiorentina giunge alla gara reduce del successo ottenuto contro il Napoli (dove ha vinto per 4-2) nella ripresa del campionato, dall’altra parte c’è un’Inter che cerca il proprio riscatto dopo aver perso di misura contro il Sassuolo.
L’ultima partita tra gli due schieramenti ha visto le viola dettar legge vincendo per 4-2 contro le nerazzurre ma, con una presa di coscienza e dei sentimenti diversi di entrambe le compagini, il mister De La Fuente ha definito la partita come “diversa”.
Le motivazioni addotte riguardano il poco tempo per prepararla (tre giorni se si pensa che sino al sabato tutta l’attenzione e le energie erano volte al campionato) ma anche il fatto che è ad oggi impossibile far fede a quanto successo prima della pausa.
Il Mister ha anche sottolineato che c’è tutta l’intenzione di andare avanti nella competizione perché la squadra sa bene come deve agire e, aspetto da non trascurare, la rosa della Fiorentina è pronta per far bene sia in Coppa Italia che in Campionato.
La speranza collettiva è dunque quella di iniziare in quarti con il piede giusto.
Queste le sue parole ai microfoni:

“Sarà una partita diversa. Abbiamo preparato questa sfida in pochi giorni, forze ed energie erano sul Napoli e adesso sono sull’inter.
Vogliamo andare avanti in questa competizione, abbiamo le idee chiare e speriamo di iniziare i Quarti nel modo giusto.
Non sarà semplice, non possiamo basarci su quello che è successo in campo a Dicembre. Ho la squadra per affrontare sia il Campionato che la Coppa Italia, possiamo far bene in entrambe le competizioni”.

Per chiunque voglia, è possibile seguire la partita dal canale YouTube della FIGC, oltre che nel canale ufficiale della Fiorentina. I social Facebook, X e Instagram della società si occuperanno, in contemporanea, degli aggiornamenti e dell’analisi del match.

Sono nata in provincia di Cagliari il 29/08/1992. Frequento l'università a Cagliari ad indirizzo pedagogico. La mia passione per il calcio è nata quando ho iniziato a seguire questo sport perchè mio fratello è un grande tifoso del Milan e io cercavo un punto d'incontro con lui. Ho iniziato a guardare le partite, e a comprenderne i meccanismi poi è arrivato quello femminile che mi ha conquistata al punto da sentire un po' mie anche le loro imprese.