Nel girone B di Serie B di futsal femminile a guadagnarsi l’accesso ai play-off, dopo la regular season, è stata anche lo Shardana che però ha abbandonato i sogni promozione con il passo falso contro il Futsal Pistoia. A parlare in casa sarda della stagione appena conclusa è stata Arianna Dasara, pivot classe 1991, che sulla sfida conclusiva della loro annata ha sottolineato:

“I playoff sono stati sin dall’inizio l’obbiettivo stagionale. Siamo arrivate alla partita molto bene, in settimana abbiamo preparato la partita al meglio. Purtroppo abbiamo affrontato questa partita senza alcune giocatrici tra cui Catarina Pinheiro, squalificata, assenza che si è fatta molto sentire, e come se non bastasse anche un’altra compagna si è infortunata nel riscaldamento avendo così pochi cambi. La partita in sé è stata equilibrata, al primo tempo facevamo noi la partita, andando negli spogliatoi con il risultato di 2-0 a nostro favore, poi al secondo tempo abbiamo subito solo dopo pochi secondi il 2-1 e da lì la partita ha iniziato ad essere molto combattuta, sino al 5-4 per il Pistoia, dopodiché abbiamo giocato la carta del portiere di movimento che però non ci è andato a favore, subendo il definitivo 6-4”.

Sul campionato delle sarde, invece, la calcettista ci confessa:
La prima parte del campionato è stata molto positiva. Abbiamo raggiunto la qualificazione alla Coppa Italia, dove abbiamo battuto il Perugia per 4-3 e poi abbiamo pareggiato 1-1 con la Roma, purtroppo il pareggio per la questione del piazzamento in classifica ha favorito loro che si sono qualificate per le semifinali. Poi c’è c’è stato un periodo abbastanza difficile durato quasi due mesi dove non riuscivamo più a portare a casa i tre punti, periodo però che poi siamo riuscite ad interrompere riprendendoci meritatamente la parte alta della classifica”.

Sul girone B di Serie B, poi, Arianna evidenzia:
“È stato un girone molto equilibrato, fatta eccezione per la Roma, per quanto riguarda tutte le altre 11 squadre invece è stato un campionato tirato sino all’ultima giornata, stavamo quasi tutte vicine in classifica”.

La chiusura è sui momenti più importanti della stagione che Dasara ricorda cosi:
“Sicuramente la vittoria contro il Perugia in Coppa Italia, vinta ai supplementari a pochi secondi dalla fine. E la vittoria nella penultima giornata di campionato contro la Littoriana che ci ha permesso di qualificarci ai playoff. Per me è stata una buona annata, certo potevo fare sicuramente meglio ma sono contenta di tutto ciò che è stato. Vorrei ringraziare i tifosi perché ci sono sempre stati anche nei momenti difficili, mentre per quanto riguarda le mie compagne non potevano capitarmi persone migliori”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here