Nel girone C di Serie C, come la scorsa stagione, è inserita l’Aprilia. La squadra pontina occupa il quinto posto grazie ai 20 punti conquistati nelle prime 11 uscite di campionato. Nella squadra laziale a novembre è approdata Camilla Bedin, talentuosa punta classe 2003 autrice di due reti dal suo arrivo in terza serie. Abbiamo raggiunto il centravanti giunta dalla Roma Calcio Femminile, con 15 presenze collezionate già in Serie B, per parlare dell’ultimo periodo vissuto con la maglia dell’Aprilia.

Camilla sei arrivata a novembre all’Aprilia cosa ti ha spinto a sposare questo progetto?
“Sono arrivata a novembre nella società dell’ Aprilia, ho fatto questo passo perchè era un periodo un po’ buio per me. Devo dire grazie a Fabio Cirullii, attuale direttore dell’Aprilia, che mi ha fatto credere nelle mie potenzialità dandomi questa enorme opportunità di poter brillare all’ interno della squadra”:

Quali erano le tue aspettative una volta arrivata in questo campionato? Ti sei integrata subito nel nuovo gruppo?
“Le mie aspettative appena arrivata erano quelle di poter credere di più in me stessa e di poter aiutare la squadra. Mi sono integrata abbastanza in fretta nel gruppo, anche grazie al fatto che conoscevo già diversi elementi presenti”.

Nelle ultime quattro gare la squadra sembra aver cambiato ritmo con un pari e tre successi. Come sono andate queste ultime partite?
“Per me il ritmo è cambiato perchè abbiamo cominciato a credere di più nelle nostre potenzialità e fissare l’obiettivo di arrivare tra le prime 3 . Le ultime partite sono state combattute fino all’ultimo, con grinta e con entusiasmo”.

Sei presenze collezionate sino ad ora. Come ti trovi nel 4-2-3-1 che adotta il mister?
“Per me lo scorcio di stagione giocato qui è stata più che discreta. Per quanto riguarda il modulo mi trovo abbastanza bene come riferimento offensivo della squadra”.

Due già le reti siglate. Cosa hai provato dopo le prime marcature con questa maglia?
“Dopo la prima rete segnata con questa maglia è come se mi fossi sbloccata, sensazione unica ogni volta che la palla si insacca in rete. Andare in rete fa sempre piacere”.

Che parere ti sei fatta sul livello di questo girone?
“Il livello del girone è molto alto a mio parere, ci sono squadre che a livello tecnico e fisico sono da Serie B, e a mio a vviso anche la nostra lo è”.

Cosa sperate vi porti il 2022?
“Per il 2022 ci si aspetta di fare meglio del 2021 e di dimostrare a tutti chi siamo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here