La Polisportiva Città Di Segrate è una società calcistica che si trova a Segrate, in provincia di Milano. Il club, oltre ad avere una formazione maschile che milita nel campionato di Promozione, ha una squadra femminile che partecipa anch’essa in Promozione ma nel Girone B. A parlarci di questo progetto è il Direttore Sportivo delle gialloblù Luca Gatti.

Luca che significato ha per lei lavorare in una società come la Polisportiva Città di Segrate?
«Per me è passione e stare con gli amici. quando ho iniziato avevo mio figlio che, a quel tempo giocava nell’Accademia Segrate, poi ho iniziato un percorso con la società e, insieme alla Segratese e all’AC Segrate abbiamo di unirci quindici anni fa diventando Polisportiva Città Di Segrate. Mio figlio poi è andato a giocare altrove, io invece sono rimasto prima come allenatore, poi come dirigente delle tre squadre di questa società: maschile, giovanile e femminile».

Quando è entrato il club nel femminile?
«Quattro anni fa avevamo un gruppo di ragazze che facevano parte della Fulgor Segrate, la quale aveva deciso di non fare più il femminile, così si sono rivolti a noi e abbiamo deciso di creare una squadra anche in rosa. Il primo anno siamo partiti in Promozione, il secondo anno siamo passati in Eccellenza, il terzo non lo considero, e quest’anno siamo scesi in Promozione per ripartire bene».

Che Girone B di Promozione ci aspetteremo?
«Sicuramente ci sono un paio di squadre superiori alle nostre, ma noi ci siamo».

Come avete realizzato la Prima Squadra di quest’anno?
«Non è stato facile, ma alla fine abbiamo comunque una rosa composta da giocatrici dello scorso anno con sette nuovi innesti. Ci saranno un preparatore atletico, e il preparatore dei portieri, al quale si aggiunge il nostro allenatore Alessandro Amato».

Quali sono i vostri obiettivi stagionali?
«Visto che quest’anno siamo scesi in Promozione, noi vogliamo fare una campionato da prime posizioni».

Come vi state muovendo a livello giovanile?
«Vorremmo fare una squadra di Giovanissime e Allieve, ma con il Covid abbiamo deciso di rimandare di un anno».

Il calcio femminile lombardo sta andando nella giusta direzione?
«Abbiamo un nostro socio che è presidente del calcio femminile lombardo, e tiene molto a questo movimento. Ci sono società che hanno squadre femminili, ma non è facile, dato il periodo che troviamo».

Che sogni vuole realizzare alla Città di Segrate Femminile?
«Il sogno è poter avere una squadra femminile dove si può autofinanziare grazie agli sponsor, avere uno staff tecnico all’altezza e instaurare delle giovanili solo femminili per portarle in una Prima Squadra che possa magari approdare in futuro alla Serie C».

La Redazione di Calcio Femminile Italiano ringrazia la Polisportiva Città Di Segrate e Luca Gatti per la disponibilità.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.