Il Cortefranca saluta il Girone B di Serie C battendo per sette a uno il Venezia, terminando la sua stagione senza perdere nemmeno una partita. Nella gara vinta contro le arancioneroverdi ha realizzato due gol l’attaccante classe ’89 Roberta Picchi, la quale ha vinto la classifica marcatrici sia quella del raggruppamento che quella generale, grazie alle trentuno reti messe a segno in questa stagione. La nostra Redazione ha raggiunto Roberta coi nostri microfoni le sue sensazioni su questo campionato.

Roberta una stagione fantastica: Serie B e vittoria del campionato da imbattute.
«Si tratta di una soddisfazione enorme a livello di squadra, perché abbiamo lavorato tantissimo e duramente, e alla fine ci siamo riuscite a centrare questi obiettivi».

Per te una grande soddisfazione in più, visto che ha vinto la classifica marcatrici della Serie C con 31 gol: ti aspettavi questo punteggio?
«Assolutamente no, non mi aspettavo questo risultato: devo ringraziare le mie compagne, perché hanno fatto in tutti i modi per farmi segnare. Questa vittoria la dedico ad Andrea Scarpellini».

Dei 31 gol che hai realizzato qual è quello che ti ha lasciato il segno?
«Scelgo quella dell’andata con il Padova, perché sono rientrata da una quarantena e sono riuscita nella mattinata ad avere il via libera e poi giocare il pomeriggio, e il gol che ho segnato quella domenica è stato per me significativo».

Entrando nella gara col Venezia sembrava una partita impegnativa, ma alla fine il punteggio è stato netto.
«Il Venezia è una squadra competitiva, però ha influito l’espulsione e con un caldo del genere essere in dieci dal 24’ è un po’ difficile».

A chi dedichi questa promozione?
«Un po’ a tutti: alla mia famiglia, alle mie compagne, ai miei colleghi di lavoro che sono venuti a vedermi e quelli che mi sono stati vicini».

Elencaci una squadra Top e una Flop del Girone B di Serie C.
«Mi è piaciuto il Brixen, soprattutto contro di noi al ritorno hanno giocato veramente bene, e dato che hanno delle capacità, pensavo facessero qualche punto in più. Mi dispiace per Le Torri, ma sono comunque scese in campo e hanno lottato, per cui tanti di cappello a loro».

Il prossimo anno sarai in Serie B con la maglia del Cortefranca?
«Adesso pensiamo a riposarci, perché è stata una stagione molto difficile, poi se ne riparlerà sicuramente».

La Redazione di Calcio Femminile Italiano ringrazia l’ASD Cortefranca Calcio e Roberta Picchi per la disponibilità.

Photo Credit: Elia Soregaroli

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.