Photo Credit: US Sassuolo Calcio

Il Sassuolo ha ottenuto un’incredibile vittoria domenica, dato che le neroverdi si sono imposte in casa dell’Inter per 1-0, avvicinandosi sempre di più alla Poule Scudetto. Ma andiamo ad analizzare l’incontro tramite i dati che ci ha fornito Panini Digital Soccer.

Partiamo dall’IVS e si può dire che vi è stato un vero e proprio equilibrio in termine di gioco, dato che le nerazzurre di Rita Guarino hanno ottenuto il 51% a discapito delle sassolesi di Gianpiero Piovani che ha preso il 49%.

C’è stato equilibrio anche per quanto riguarda il possesso palla, dove è vero che l’Inter ha avuto 29′:54″ e il 52%, ma il Sassuolo è riuscita comunque a tenere la sfera per 28′:03″ e il 48%, così come il numero di palle giocate da entrambe le formazioni, dove le padrone di casa hanno utilizzato il pallone per 624 volte (52%) contro le 567 (48%) della squadra ospite.

A livello difensivo l’Inter è avanti nella percentuale per fine azione avversaria (20,8%-12,3%) e protezione area (50,7%-48,5%), mentre il Sassuolo è avanti sulle palle recuperate effettive (51,5%-50,4%) e su quelle temporanee (36,2%-28,8%), ma anche in quelle giocate in zona area dagli avversari (52-37).

Parlando di come hanno giocato le formazioni all’Arena Civica a livello offensivo, le nerazzurre hanno avuto più pericolosità rispetto alle neroverdi sulle palle giocate in zona area (52-37) e sulla percentuale di attacco alla porta (51, 5%-49,3%), non a caso la squadra di Guarino ha tirato 14 volte, ma solo 4 sono giunte dentro l’area, invece le ragazze di Piovani hanno concluso 4 volte, ma uno è bastato per finire in rete, tanto che il gol di Beccari è arrivato indirettamente da un calcio piazzato.

Vediamo il flusso di gioco di Inter e Sassuolo, cominciando dalle neroverdi che hanno giocato 567 volte il pallone e il 48%, mentre ha effettuato 313 passaggi riusciti (46%): Davina Philtjens ha servito 44 palloni, e 14 li ha consegnati a Caroline Pleidrup, mentre Loreta Kullashi ha visto ricevere 49 palle, e 9 sono arrivate da Chiara Beccari.

Per quanto riguarda la Beneamata ha usato la sfera 624 volte e il 52%, passandola 371 volte e il 54%: è Beatrice Merlo quella che ha fatto di più; infatti, ha passato 54 volte il pallone, di cui 10 a Flaminia Simonetti, ma allo stesso tempo ha ricevuto 49 volte, tra questi 9 sono di Lisa Alborghetti e 8 di Andrine Tomter.

A livello individuale Merlo ha giocato 96 palle e 19 giocate utili, ma ha perso 37 palloni; Alborghetti ne ha recuperate 35 e Maja Jelčić ha tirato 3 volte. Ma Chiara Beccari ha tirato una sola volta: è tanto e bastato per segnare la rete del successo del Sassuolo sull’Inter.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.