Nella provincia di Mantova è nata una nuova squadra di calcio femminile. Si chiama Casalmartino, giocherà nel Girone B di Promozione, e disputerà le gare al Campo Sportivo di Castelletto Borgo. Gran parte del gruppo proviene dalla Governolese, tra cui il Direttore Sportivo Michele Balasini, a cui abbiamo rivolto alcune domande.

Michele come mai è stata creata questa nuova società?
«Abbiamo fondato in seguito all’uscita della Governolese dal calcio femminile, per questo si è trasferito il gruppo dello scorso anno, l’allenatore Arvani e tutto lo staff. Il Presidente sarà Marzio Guernieri, una figura importante del calcio mantovano. La squadra, oltre a disputare il campionato di Promozione, parteciperà anche alla Coppa Lombardia di categoria. Quest’anno vogliamo fare bene».

Sul fronte della rosa come si è mosso il Casalalmartino?
«La rosa è in buona parte quella che ha giocato lo scorso anno alla Governolese, come Deborah Santin, Sara Cutarelli, Federica Balasini, Katia Gabrini, Anna Gastaldelli, la capitana Sofia Mari, Giulia Adami, Vanessa Pilotti, Sara Balestri, Beatrice Andreotti. Per quanto riguarda gli acquisti al momento è arrivata Aurora Negrin (nella foto con mister Arvani), che è un buon esterno mancino alto. Giocatrici che ci permettono di fare il salto di qualità».

Nello staff tecnico ci sarà un innesto di qualità.
«Avremo tra le figure tecniche Beatrice Marchi, ex mister del Femminile Mantova Calcio, che sarà la nostra allenatrice in seconda ed è una profonda conoscitrice del calcio femminile: lei ci darà quel valore aggiunto che serve alla squadra».

La Redazione di Calcio Femminile Italiano ringrazia il Casalmartino e Michele Balasini per la disponibilità.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.