Credit Photo: Alessandro Belli - Photo Agency Calcio Femminile Italiano

La Juventus di Joe Montemurro perde un’altra giocatrice importante: Julia Grosso, che dopo i primi minuti di gioco a Napoli si sdraia a terra accusando un colpo alla caviglia.

Il bollettino medico, apparso sul sito istituzionale della società parla chiaro: Julia Grosso, in seguito a una distorsione alla caviglia sinistra riportata ieri nel corso di Napoli Femminile-Juventus, questa mattina è stata sottoposta ad accertamenti strumentali presso il JMedical che hanno evidenziato una lesione legamentosa. La calciatrice ha iniziato l’iter riabilitativo volto alla ripresa dell’attività agonistica”.

Dopo l’infortunio di Barbara Bonasea, e quello di Cristiana Girelli in amichevole contro il Freedom; adesso anche il centro campo con Julia lascia delle pedine importanti in infermeria. Per la Juventus, dopo 9 giornate, non è  una buona notizia anche se adesso ci sarà la pausa della Nazionale (per l’incontro a Parma contro la Svizzera). Per la 1° giornata di ritorno, contro il Pomigliano a Biella, vedrà un modulo più chiuso in attesa dei recuperi che potrebbero esserci nel nuovo anno.

 

 

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Torino, dopo il conseguimento del Tesserino ha collaborato per varie testate giornalistiche seguendo il Giro d’Italia (per cinque edizioni), i Campionati del Mondo di SKI a Cortina, gli ATP FINALS di Tennis a Torino, i Campionati Italiani di Nuoto ed ha intrapreso, con passione e professionalità, dal 2019 a Collaborare con Calcio Femminile Italiano. Grazie a questa Testata ho potuto credere ancora di più a questo Movimento, sia nelle gare di Serie A che in Nazionale maggiore, ed a partecipare di persona all’ Argarve Cup ed ai Campionati Europei in Inghilterra. Ad oggi ricoprendo una carica di molta responsabilità, svolgo con onore questa mia posizione, portando ancora di più la consapevolezza di poter dare molto per lo sviluppo e la vibilità del Calcio Femminile in Italia e all’estero poiché lo merita per la sua continua crescita.