Credit Photo: Paolo Comba - Photo Agency Calcio Femminile Italiano

Il Milan di Davide Corti, neo tecnico rosso nero, ha debuttato nella massima serie proprio nel “derby cittadino”, contro l’ Inter di Rita Guarino nella 9° giornata di Campionato. Una gara giocata alla pari, per oltre sessanta minuti, ma con poche convinzioni in attacco per finalizzare a rete le occasioni prodotte.

Davide Corti, al termine del match ha dichiarato:Abbiamo cercato di lavorare soprattutto sulla motivazione, quando c’è un cambio alla guida di una squadra c’è un reset di tante cose. Ho riscontrato tantissima disponibilità da parte di tutte, questo mi ha fatto piacere”.

Partita che è terminata con la vittoria delle padrone di casa, nella magica Arena Civica con oltre 3.000 presenze sugli spalti (un record per il Calcio Femminile) per 1 a 0.

Il neo mister ha poi aggiunto:Ho trovato un ambiente sereno e voglioso, una squadra le cui caratteristiche non sono rispecchiate dalla classifica che ha. L’obiettivo è quello di guadagnare terreno con determinazione, per poi puntare a un gioco più brillante. Non siamo riusciti a sfruttare un paio di occasioni importanti, il pareggio avrebbe rispecchiato la prestazione di entrambe le squadre”.

Il Milan, sempre a quota 9 punti (mai così in basso in classifica) adesso inizierà il girone di ritorno con un solo obiettivo: riscattarsi e portarsi nella prima zona, tra le grandi, questo è l‘ingrato compito di Davide Corti. Buon lavoro mister! 

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Torino, dopo il conseguimento del Tesserino ha collaborato per varie testate giornalistiche seguendo il Giro d’Italia (per cinque edizioni), i Campionati del Mondo di SKI a Cortina, gli ATP FINALS di Tennis a Torino, i Campionati Italiani di Nuoto ed ha intrapreso, con passione e professionalità, dal 2019 a Collaborare con Calcio Femminile Italiano. Grazie a questa Testata ho potuto credere ancora di più a questo Movimento, sia nelle gare di Serie A che in Nazionale maggiore, ed a partecipare di persona all’ Argarve Cup ed ai Campionati Europei in Inghilterra. Ad oggi ricoprendo una carica di molta responsabilità, svolgo con onore questa mia posizione, portando ancora di più la consapevolezza di poter dare molto per lo sviluppo e la vibilità del Calcio Femminile in Italia e all’estero poiché lo merita per la sua continua crescita.