Photo Credit: Fabrizio Cusa - Como Women

Il Como Women cancella subito il brutto ko rimediato nove giorni fa contro il Pomigliano, bloccando sul pari l’Inter, segno che la squadra di de la Fuente (per lui è gara doppiamente importante dato che ha affrontato quella formazione che nel 2019 ha vinto la Serie B) sta dimostrando, ancora una volta, di essere una formazione in grado di poter giocarsela con tutte, e che la salvezza potrebbe pian piano diventare realtà, anche alla luce dei risultati arrivati tra ieri e sabato.

Le lariane hanno avuto la forza di passare in vantaggio, grazie alla rete di Matilde Pavan, che tra l’altro segna verso la sua ex squadra, culminando una ventina di minuti in cui il Como hanno tenuto testa alle nerazzurre di Guarino che, dopo il gol subito, hanno subito avuto la reazione e a pareggiare ci ha pensato Elisa Polli, la quale si sta confermando un vero e proprio cecchino in questa stagione. Ma ciò non è bastato all’Inter, perché il Como ha saputo essere pungente nelle ripartenze: una di queste stava per diventare realtà, quando nella ripresa Beil aveva portato avanti le comasche, ma l’arbitro ha annullato tutto per fuorigioco. Nei minuti successivi le biancazzurre hanno resistito agli assalti nerazzurri, e si portano a casa un punto vitale per la classifica.

Da segnalare poi il debutto con la maglia del Como di Martina Zanoli che, se verrà messa nelle migliori condizioni, potrebbe tornare ad essere una delle giocatrici da mostrare nella vetrina del campionato e della Nazionale.

Dunque possiamo dire che il Como ha sfiorato sì l’impresa di battere l’Inter, ma questo pareggio equivale ad una vittoria, perché prima di tutto è la quinta gara in trasferta di fila che non perde, ulteriore segnale che questa squadra ha tutte le carte in regola per restare nella massima serie, e poi il carattere mostrato dalle lariane dal primo minuto. E questo potrebbe essere fondamentale per la salvezza che Rizzon e socie intendono raggiungere alla fine della stagione.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here