Credit Photo: Alessandro Belli - Photo Agency Calcio Femminile Italiano

Altra brutta notizia di fine anno per l’Inter Women: Ghoutia Karchouni, a seguito dell’infortunio al ginocchio sinistro riportato nella partita giocata al Viola Park con la Fiorentina per l’11a giornata del campionato di Serie A Femminile, la centrocampista nerazzurra ha riportato la rottura del legamento crociato.

La giocatrice sarà sottoposta a intervento chirurgico di ricostruzione nelle prossime settimane e si prevede un lungo periodo di stop forzato.

Pertanto, in virtù di questo ennesimo infortunio tra le file nero-azzurre, le ragazze di Rita Guarino attendono il rientro di Matilde Pavan, la calciatrice classe 2004 che si era anch’essa lesionata il legamento crociato anteriore del ginocchio destro il 15 maggio 2023, durante la partita di Serie A femminile tra Como Women e Parma.

La ricostruzione è stata eseguita il 23 maggio 2023, per un recupero variabile, ma difficilmente inferiore ad almeno otto mesi, attualmente Matilde è ancora in fase di riabilitazione e la data di rientro in campo non è ancora stata comunicata, ma si auspica che possa comunque avvenire entro la stagione in corso.

 

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Torino, dopo il conseguimento del Tesserino ha collaborato per varie testate giornalistiche seguendo il Giro d’Italia (per cinque edizioni), i Campionati del Mondo di SKI a Cortina, gli ATP FINALS di Tennis a Torino, i Campionati Italiani di Nuoto ed ha intrapreso, con passione e professionalità, dal 2019 a Collaborare con Calcio Femminile Italiano. Grazie a questa Testata ho potuto credere ancora di più a questo Movimento, sia nelle gare di Serie A che in Nazionale maggiore, ed a partecipare di persona all’ Argarve Cup ed ai Campionati Europei in Inghilterra. Ad oggi ricoprendo una carica di molta responsabilità, svolgo con onore questa mia posizione, portando ancora di più la consapevolezza di poter dare molto per lo sviluppo e la vibilità del Calcio Femminile in Italia e all’estero poiché lo merita per la sua continua crescita.