Credit Photo: Paolo Comba - Photo Agency Calcio Femminile Italiano

Joe Montemurro, dopo la preziosa vittoria un pò sofferta sul Milan, in conferenza stampa ha dichiarato: “Oggi è stata una partita molto difficile e i complimenti al Milan sono doverosi”.

Una gara giocata in equilibrio per un tempo, poi le sue ragazze sono state brave a capitalizzare le poche occasioni concesse dalle undici di Davide Corti.

“Dobbiamo saper soffrire e capire i momenti delle gare, ha aggiunto il tecnico, ma chiaramente ci auguriamo che non ci sia troppo da soffrire ogni settimane, ma siamo pronte ad affrontare qualsiasi tipo di situazione. Dobbiamo pensare soltanto a noi stessi, partita dopo partita, mettendo in pratica quello che proviamo in allenamento. La squadra sta trovando dei buoni ritmi, se giochiamo con serenità possiamo toglierci grandi soddisfazioni. La squadra sta trovando dei buoni ritmi”.

Dopo la vittoria sulla Roma, in Super Coppa, la Juventus sembra aver dimenticato la figuraccia contro la Sampdoria in campionato del fine stagione. Con questi preziosi tre punti la juve resta a ruota della Roma per un campionato ancora molto aperto per le zone alte di classifica.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Torino, dopo il conseguimento del Tesserino ha collaborato per varie testate giornalistiche seguendo il Giro d’Italia (per cinque edizioni), i Campionati del Mondo di SKI a Cortina, gli ATP FINALS di Tennis a Torino, i Campionati Italiani di Nuoto ed ha intrapreso, con passione e professionalità, dal 2019 a Collaborare con Calcio Femminile Italiano. Grazie a questa Testata ho potuto credere ancora di più a questo Movimento, sia nelle gare di Serie A che in Nazionale maggiore, ed a partecipare di persona all’ Argarve Cup ed ai Campionati Europei in Inghilterra. Ad oggi ricoprendo una carica di molta responsabilità, svolgo con onore questa mia posizione, portando ancora di più la consapevolezza di poter dare molto per lo sviluppo e la vibilità del Calcio Femminile in Italia e all’estero poiché lo merita per la sua continua crescita.