Credit Photo: Juventus.com

IL TABELLINO  di Inter – Juventus:  0 – 2

Reti: 50′ Bonansea (J), 52′ Caruso (J).

Ammonite: 82′ Sembrant (J), 89′ Robustellini (I).

Inter (4-4-2): Durante; Sonstevold, Van der Gragt, Kristhansdottir, Robustellini; Santi, Pandini (46′ Chawinga), Mihashi (57′ Dragoni), Karchouni (84 Marinelli); Bonetti (57′ Nchout Ajara), Polli. All.Rita Guarino. A disp. Belli, Brustia, Merlo, Alborghetti, Simonetti

Juventus Women (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lenzini, Rosucci (39′ Sembrant), Salvai, Boattin; Caruso, Pedersen, Grosso (69‘ Cernoia), Bonansea (84 Bonfantini), Girelli, Beerensteyn (84 Cantore). All. Joe Montemurro. A disp. Aprile, Lundorf, Duljan, Gunnarsdóttir, Zamanian

Arbitro: Di Graci di Como

LE PAGELLE della Juventus Women (4-3-3):

Peyraud-Magnin 6.5 Un primo tempo dove ne esce abbastanza pulita, eseguiti due interventi in 46 minuti, è fondamentale nella ripresa per la vittoria della sua squadra.

Lenzini 6.5  Un ottimo primo tempo di carattere e molta grinta, nella ripresa con l’ingresso di Chawinga è costretta ad un gioco più cattivo ma sempre con tanta concentrazione.

Rosucci  Deve uscire dopo la mezz’ora del primo tempo per una botta al ginocchio, nel ruolo di difensore centrale ha dato il massimo, prendendosi calci e spintoni per tutte le sue compagne.

(39′ Sembrant) 5.5  Porta freschezza ma poca concentrazione.

Salvai 6.5  Gara di sacrificio, ottima la sua marcatura su Polli, fisicamente perfetta con un gioco fluido e molto dinamico.

Boattin 6.5  Atteggiamento, caparbietà e consapevolezza di essere sempre in gara a servizio del suo gruppo.

Caruso 6.5  Un grande gol che non solo porta morale ma tre preziosi punti.

Pedersen  Gara a fasi alterne, stringente su Karchouni, gioca larga nelle ripartenze ma un buon supporto per la gestione della partita.

Grosso 7  Un primo tempo senza riserva di fiato, la migliore in campo, le è mancata la rete che sarebbe stato il giusto premio per una ottima prestazione. Nella ripresa mette il massimo ma poi lascia il suo posto a Cernoia.

( 69′ Cernoia)  6  Chiude un centro campo a suo modo: con tanto carattere e molto impegno per completare la giornata della rimonta bianconera.

Bonansea 7 Sembra la Barbara dello scorso anno che ha finalmente ritrovato la grinta e la continuità negli affondi e nel cercare la rete a tutti i costi caricandosi il gruppo sulle spalle.

(84 Bonfantini) SV

Girelli  Non segna da tempo ma resta una calciatrice di livello con gran senso d’inventiva. Suo l’assist per il gol di Bonansea.

Beerensteyn 6.5  Una lottatrice, brava a seminare panico nella difesa nero azzurra, ed a creare l’assist per il vantaggio bianco nero.

(84 Cantore) SV

All. Montemurro 6.5  Giusta reazione dopo la gara in chiaro scuro contro il Como a Vinovo. Serviva una prova di carattere e questo risultato è dimostrazione che il campionato è ancora una volta alla portata, anche se il pensiero di Joe è già all’ Arsenal in Champions.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.