Questa è la Juve, le parole del tecnico bianconero dopo la buona prova di carattere della Juventus nella vittoria sull’ inter nel “derby d’ Italia“;  ma non critico il gioco delle mie ragazze delle ultime settimane. Ci mancava qualche pezzo di atteggiamento e mentalità su cui abbiamo riflettuto. Oggi credo sia venuto fuori”.

Una gara che ha visto fin dall’inizio la voglia di riscatto, la voglia di essere ancora in gara per il Campionato e di potersela giocare tra le migliori fino al termine.

La partita che ha visto l’uso di Martina Rosucci nel ruolo di difensore aggiunto nel 4-3-3 di Montemurro, ha purtroppo vedere la calciatrice chiedere il cambio per aver preso una brutta botta dopo un contrasto nel primo tempo: Con tutte le partite bisogna valutare con calma. Ringrazio Martina perché è stata onesta a dirmi che non ce la faceva. Abbiamo fatto il cambio al momento giusto con Sembrant, credo abbia una botta al ginocchio, adesso vediamo!”.

Il tecnico bianconero, intervento ai microfoni di La7 al termine del match, non ha negato il rammarico delle dimissioni dell’ ex. Presidente Agnelli. “Lo ringrazio di nuovo perché ha creduto in questo movimento. Io l’ho conosciuto personalmente in questi mesi ma è stato importante per tutta la Juventus Women. Lo ringrazio anche da parte delle mie ragazze”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.