Credit: Fabrizio Campagnoli

Il Milan viene fermato dal Como nel finale di gara e trova così il primo pareggio stagionale, senza riuscire a dare una svolta al proprio cammino in campionato dopo la sconfitta incassata a Pomigliano nell’ultimo turno. Al PUMA House of Football 3-3 il risultato finale: alle rossonere non sono bastate la doppietta di Lindsey Thomas e il momentaneo tris di Laura Fusetti. Quella maturata nei minuti di recupero è stata una punizione fin troppo severa per la formazione di Ganz, che ha disputato una buona gara facendosi sorprendere nel finale e pagando a caro prezzo un episodio sfortunato.

Il tridente pesante nel 3-4-1-2 di Mister Ganz – che ha schierato insieme Asllani, Thomas e Piemonte dal primo minuto – ha risposto in modo positivo, trascinato in particolare dall’ottima prova dell’ispiratissima attaccante francese. Thomas ha inoltre trovato le prime realizzazioni personali in questo campionato, così come Fusetti. Le rossonere dunque non vanno oltre il pari al rientro dalla pausa nazionali, e salgono a quota 13 punti dopo nove gironate di campionato. Per le rossonere, il prossimo appuntamento sarà sabato 26 novembre sul campo della Fiorentina, per la prima gara di ritorno di Serie A Femminile.

LA CRONACA
L’avvio di gara è statico ed equilibrato, con le squadre che si studiano e abbozzano le prime sortite offensive. Al 9′ un lampo di Thomas porta in vantaggio le rossonere: mischia in area, Lindsey ne approfitta e piazza all’angolino con il destro firmando l’1-0. Acquisito il vantaggio, il Milan si scioglie e mette alle corde il Como, trovando il raddoppio al minuto 22: la firma è ancora di Thomas, che ha spazio a campo aperto e si invola verso la porta superando Korenčiová in uscita bassa con una conclusione precisa. Il 2-0 tramortizza la formazione ospite mentre il Milan controlla ritmo e possesso. Poco prima della mezzora un sinistro violento su punizione di Tucceri Cimini colpisce in pieno il palo, e nel finale di tempo il Como torna in partita. Al 40′ Pavan scappa via sulla catena di sinistro e serve basso al centro, Karlernäs si avventa sulla sfera e fulmina Giuliani con un mancino potente. Il primo tempo si chiude sul 2-1.

Le rossonere escono rinvigorite dagli spogliatoi e mettono pressione alla difesa lagunare. Al 50′ un colpo di testa di Mesjasz finisce largo di poco, due minuti più tardi è ancora Thomas a rendersi pericolosa con una serpentina in area chiusa sul più bello. Al 55′ ecco il meritato tris: angolo di Mascarello e incornata vincente di Fusetti che firma il 3-1. Al 73′ il possibile poker si trasforma in un finale complicato per le rossonere, che prima sbagliano un rigore con Tucceri Cimini e un minuto dopo subiscono il gol che riapre nuovamente la gara. Al minuto 74, infatti, Beccari corregge in porta un cross dalla sinistra di Lipman superando Giuliani. Le rossonere si scompongono nel finale e cedono metri alla formazione ospite, che nel recupero trova il pari: al 92′ un intervento in ritardo di Bergamaschi in area viene punito con il calcio di rigore, dal dischetto Giuliani ipnotizza Rizzon che però insacca sulla ribattuta. Finisce 3-3.

IL TABELLINO

MILAN-COMO WOMEN 3-3

MILAN (3-4-1-2): Giuliani; Árnadóttir, Mesjasz, Fusetti; Bergamaschi, Mascarello (32’st Vigilucci), Adami (26’st K. Dubcová), Tucceri Cimini; Asllani (32’st Soffia); Piemonte, Thomas. A disp.: Babb, Fedele; Guagni, Thrige Andersen; M. Dubcová. All.: Ganz.

COMO WOMEN (4-3-3): Korenčiová; Cecotti, Rizzon, Lipman, Borini (40’st Carravetta); Karlernäs, Hilaj, Picchi (36’st Rigaglia); Pavan (17’st Pastrenge), Kubassova (17’st Di Luzio), Beccari. A disp.: Beretta; Bianchi; Beil, Cavicchia, Liva. All.: De La Fuente.

Arbitro: Scarpa di Collegno.
Gol: 9′ Thomas (M), 22′ Thomas (M), 40′ Karlernäs (C), 10’st Fusetti (M), 29’st Beccari (C), 47’st Rizzon (C).
Ammonite: 18′ Karlernäs (C), 30′ Mascarello (M), 38′ Tucceri Cimini (M), 5’st Cecotti (C), 28’st Hilaj (C), 42’st Beccari (C).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here