Photo Credit: Pomigliano

Allo Stadio Comunale Di Palma Campania, il Pomigliano ottiene la terza vittoria in cinque partite battendo la Sampdoria per 1-0. L’episodio che cambia la partita giunge al minuto 83: Spinelli atterra Battelani in area di rigore e per l’arbitro non ci sono dubbi: penalty per le padrone di casa. Dal dischetto l’ex blucerchiata Battelani che sigla la rete del vantaggio. La squadra campana con una sola rete porta a casa tre punti preziosi. Ma andiamo ad analizzare i tre aspetti positivi che ha lasciato la sfida:

  1. Un trionfo in una sfida salvezza

Quella contro la Samp era l’ennesima sfida salvezza, lo scontro diretto per scalare posizioni, per avere appiglio lungo la scalata verso zone di classifica migliori e per mettere alle spalle le ultime due gare, le ultime due sconfitte. Il Pomigliano ha risposto nel migliore dei modi: con una vittoria. In ottica classifica le pantere hanno agganciato proprio le blucerchiate a quota 10 punti e la salvezza oramai non è più un’utopia.

2. Le sostituzioni di Carlo Sanchez

Al termine della prima metà la partita è ancora bloccata sullo 0-0. Nel corso del secondo tempo l’allenatore della squadra campana, Carlo Sanchez, effettua delle sostituzioni per smuovere le carte in tavola: dentro Corelli, Novellino, Rabot e Battelani, out Taty, Amorim Dias, Martinez e l’ammonita Di Giammarino. Dei cambi che hanno dato, senza alcun dubbio, i loro frutti. Si rende pericolosa fin da subito Alice Corelli: la classe 2003 appena subentrata prova la conclusione dalla distanza, palla alta di poco sopra la traversa. Poi, al minuto 86 Battelani entra, si procura il calcio di rigore e lo realizza piazzando la palla alla sinistra del portiere. Dunque, dire che i tre punti sono in parte merito del tecnico, non è propriamente una menzogna.

3. Il secondo successo casalingo

Il Pomigliano, che ha vinto l’ultima partita interna contro il Milan in Serie A (2-1), ha ottenuto il secondo successo casalingo consecutivo nel torneo per la seconda volta (la prima a ottobre 2021 contro Inter e Verona).
Chiara Frate, attualmente iscritta al corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale, coltiva la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Attualmente è redattrice di SportdelSud, un giornale sportivo innovativo di partecipazione popolare che le ha offerto l'opportunità di mettersi alla guida di un progetto imprenditoriale nel settore della comunicazione. Conosce l'inglese, il francese, lo spagnolo e sta imparando anche il portoghese. Sempre pronta a schierarsi a favore della parità di genere, il riscatto delle donne e l’impegno costante e instancabile verso un nuovo approccio culturale anche dal punto di vista sportivo.