L’AS Roma è lieta di annunciare l’ingaggio di Elin Landstrom. La calciatrice svedese ha firmato un contratto che la lega al Club fino al 30 giugno 2023. 

 Elin Landström arriva in giallorosso dopo aver giocato all’Inter nella scorsa stagione ecco le sue prime parole rilasciate al sito ufficiale della AS Roma.

“Sono felice di vestire la maglia della Roma nella prossima stagione. Il club ha grandi ambizioni e io voglio davvero farne parte”, ha dichiarato Elin. “Sono veramente entusiasta di giocare di nuovo in Champions League e non vedo l’ora di scoprire dove possiamo arrivare insieme, come squadra, in questa stagione”.

 Terzino sinistro d’esperienza, ha raccolto più di 200 presenze nel campionato svedese, alle quali si aggiungono le 19 in Serie A giocate in nerazzurro.

Ecco il commento anche di Betty Bavagnoli l’Head of Women’s Football della AS Roma:
“Con grande piacere diamo il benvenuto ad Elin. L’abbiamo scelta perché è una calciatrice che conosce già il nostro campionato e perché, grazie alla sua esperienza all’estero, pensiamo potrà dare il suo contributo nella crescita del nostro progetto. Contiamo sicuramente su di lei per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissate”.  
Credit Photo: AS Roma 

 

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.