Credit Photo: San Marino Academy Pagina Ufficiale Facebook

Per questo match importante Domenichetti propone un 4-3-3, in risposta ad un Napoli che dispone un 4-3-1-2 di formazione.
Partono forti le titane che sfiorano già nei primi minuti il centro da punizione di Zito; continua sulla stessa scia Barbieri che offre un calcio d’angolo importante, ma Bolognini devia e non la mette dentro. Un primo tempo, si può dire, tutto biancoazzurro e ricco di occasioni ben cercate e sfruttate, poiché la prima vera possibilità delle partenopee arriva solo alla fine dei primi 45 minuti.
In ripresa non si evince nessuna novità, fino al 53′: goal di Bertolotti (il suo primo stagionale) ma il contropiede è organizzato dalla capitana Menin che non sbaglia ad assecondare il taglio in area della numero 8. Dopo soli tre minuti, le titane sfiorano il doppio vantaggio con Menin: si alza, però, la bandierina del secondo assistente.
Sembra essere cambiato qualcosa: il Napoli avanza e crea, ottenendo un calcio di punizione che può fare danno; Tui calcia in modo preciso, ma la traversa blocca: Montanari finisce di salvare. Scontro al 77′, causa un presunto tocco in area di Tamburini, ma l’arbitro non concede il rigore; intanto il gioco riparte con un cambio: la coach richiama Bolognini per la nuova arrivata Fancellu. L’Academy si fa fregare a circa dieci minuti dalla fine: il Napoli contrattacca ed arriva al pareggio con una abilissima Gomes. La gara si conclude col pareggio di 1 a 1 ed un cartellino rosso per le partenopee che allungano con le proteste.

Le titane rimangono ad un buon ottavo posto in classifica.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Difficilmente mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella per la musica è un'altra mia forte passione.