Credit Photo: San Marino Academy Pagina Ufficiale Facebook

Particolare la sfida di Acquaviva tra la San Marino Academy ed il Chievo Verona: nonostante l’impegno delle titane per cercare di non interrompere la striscia positiva di risultati, lo scontro finisce con la porta avversaria intatta.

Parte in quarta l’Academy con Barbieri e Micciarelli che ci provano: la possibilità viene bloccata dal muro veronese. La punizione concessa al Chievo dopo un contatto con Micciarelli si trasforma in un’occasione biancoazzurra causa fuorigioco della stessa attaccante ligure.

La pericolosità titana arriva quindi anche da angolo: Barbieri calcia, Baldini non riesce a deviare in porta ma sul rimbalzo della sfera arriva Marengoni, che, distratta dalla difesa avversaria, calcia sul fondo. Il Chievo tenta la ripartenza, ma il ritmo si alza anche dalla parte delle padrone di casa che cercano il goal a tutti i costi: entrambe le due formazioni si sfidano a molteplici tentativi. Di nuovo Barbieri sfiora il vantaggio girandosi nel cuore dell’area e concludendo fuori col mancino, mentre il Chievo reagisce costruendo due grandi opportunità in rapida sequenza: la sponda intelligente di Alborghetti risulta di poco imprecisa per Ferrato, appostata in area piccola; sul prosieguo, Mascanzoni pennella dalla fascia destra per la stessa Ferrato, che stacca fra le due centrali e manda alto. L’ultimo sussulto del primo tempo è ancora di marca gialloblù: Caneo carica il destro dalla distanza ma non dà sufficiente angolo al tiro, che Montanari blocca in tranquillità.

Nessuna novità anche nella ripresa, ma l’episodio che deve il “change” ad una gara non troppo piatta è quello che vede l’anticipo di Larenza sul retropassaggio di Micciarelli: è qui che il difensore pugliese, nel tentativo di calciare il pallone, colpisce invece la giocatrice avversaria commettendo fallo in area. È quindi rigore: la concessione che arriva tra le mani di Ferrato sfocia nel primo centro di questa partita.

Tanto lavoro da fare per l’arbitro, richiamato ad ammonire Ladu per proteste: interviene Domenichetti che viene subito dopo allontanata per lo stesso motivo. Arrivati gli ultimi minuti arrivano anche le ultime occasioni: forse troppi i calci d’angolo battuti dalle titane fino alla conclusione, mai, però, per la determinazione dimostrata fino al fischio finale. Il risultato è quindi di 0 a 1 a favore delle ospiti. Il prossimo turno vedrà protagonista il Genoa.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Difficilmente mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella per la musica è un'altra mia forte passione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here