Terzo rinforzo per la San Marino Academy per il campionato di serie B femminile, si tratta del difensore Shauna Peare, calciatrice irlandese che ha già vestito le maglie di San Zaccaria e AGSM Verona.

Dopo la comunicazione, da parte del Club titano, degli arrivi di Kristin Carrer, ex Hellas Verona, ed Magda Nicolini, la nuova giocatrice Shauna potrà essere un nuovo elemento della squadra.

La laterale mancina classe 1992 con un curriculum da vera “globetrotter”, ha dichiarato sul sito istituzionale della scocietà: “Ho scelto San Marino perché voglio ripartire forte e questa società ha riposto grande fiducia in me. – fa sapere la ragazza di Dublino – Voglio migliorarmi come giocatrice ogni giorno: è questa la sfida che mi impongo costantemente. Sento che posso farlo, anche perché ci sono tante grandi giocatrici in questa squadra da cui posso imparare.”

Shauna che ha iniziato a dare i primi calci al pallone nel suo Paese natale, prima di trasferirsi negli Stati Uniti, segnatamente in Texas, dove concilia università e calcio militando nelle UTB Ocelots e successivamente nella formazione professionistica dello Houston Aces. Passa quindi nella West Conference della United Women’s Soccer prima del trasferimento in Italia, dove indossa le maglie di San Zaccaria e AGSM Verona, entrambe iscritte al campionato di Serie A. Tornerà in Italia, Shauna, per unirsi alle file della Sassari Torres. Nel frattempo colleziona esperienze in Svezia (con l’Assi), in Spagna (con il Santa Teresa) e nuovamente in Texas (sempre con lo Houston Aces). La stagione 2022-23 è stata l’ultima trascorsa in Sardegna. E da oggi, nel suo personalissimo mappamondo, c’è una bandierina posta anche sulla Repubblica di San Marino. “Ho grandi aspettative per me in questa avventura che sto per iniziare a San Marino. – assicura Peare – Il club è davvero ottimo e la sua storia recente parla da sola. Quindi non vedo l’ora di lavorare insieme a questo gruppo per la seconda metà della stagione. Siamo una squadra importante e dobbiamo giocare con coraggio.”

Shauna nasce terzino ma è in sostanza un jolly di fascia. Lo ha dimostrato anche alla Torres, dove ha fatto, tra le altre cose,  la “quinta” nel 3-5-2.  Sarà insomma una freccia preziosa nella faretra di mister Venturi. Penso di avere una buona etica del lavoro. – afferma di sé stessa la giocatrice irlandese – Non mi arrendo facilmente e mi impegno ad andare avanti anche quando le cose non girano alla perfezione. Conosco abbastanza bene il calcio italiano: ho giocato a Ravenna, a Verona, a Sassari. E poi ho fatto esperienze all’estero. Ogni squadra è diversa, ma l’obiettivo rimane lo stesso, ovvero quello di dare sempre il massimo ed essere utile alla causa comune, senza arrendermi mai. Intendo fare esattamente lo stesso qui a San Marino. C’è una classifica da scalare ma abbiamo i mezzi e la qualità per farlo.”

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Torino, dopo il conseguimento del Tesserino ha collaborato per varie testate giornalistiche seguendo il Giro d’Italia (per cinque edizioni), i Campionati del Mondo di SKI a Cortina, gli ATP FINALS di Tennis a Torino, i Campionati Italiani di Nuoto ed ha intrapreso, con passione e professionalità, dal 2019 a Collaborare con Calcio Femminile Italiano. Grazie a questa Testata ho potuto credere ancora di più a questo Movimento, sia nelle gare di Serie A che in Nazionale maggiore, ed a partecipare di persona all’ Argarve Cup ed ai Campionati Europei in Inghilterra. Ad oggi ricoprendo una carica di molta responsabilità, svolgo con onore questa mia posizione, portando ancora di più la consapevolezza di poter dare molto per lo sviluppo e la vibilità del Calcio Femminile in Italia e all’estero poiché lo merita per la sua continua crescita.