Photo Credit: Pagina Facebook Cittadella Women

Il Cittadella Women festeggia il Natale con una vittoria, grazie ai tre punti arrivati contro l’Arezzo nella dodicesima giornata di Serie B.

Le granata ora sono tra le prime cinque del campionato cadetto, e questo va ai valori messi in campo da coach Salvatore Colantuono, il quale davanti ai microfoni del club veneto ha analizzato l’incontro: “La squadra ha avuto un ottimo approccio alla gara, non posso che fare i complimenti alle ragazze che fin da subito hanno attaccato bene la partita e l’hanno sviluppata per tutti i novanta minuti con intelligenza, con sagacia tattica, con attenzione. Una partita che poteva finire anche con un punteggio nettamente più largo ma ci sono anche gli avversari, l’Arezzo si è difeso bene provando anche delle volte a ripartire ma devo dire che le ragazze sono state brave a chiudere tutti i varchi. Quindi molto molto bene sono contento della prestazione delle ragazze. Ci tengo a dire che abbiamo chiuso questo anno solare, il 2022, con cinquanta punti fatti in venticinque partite. Quindi la media è di due punti a partita e come una realtà come Cittadella è davvero un grandissimo risultato. Adesso voglio augurare un Buon Natale a tutti, a tutti i dirigenti e ai volontari che sono sempre insieme a noi. E in generale mi auguro che queste feste possano portare tanta serenità a tutti. Alla ripresa avremo questa bella sfida di Coppa Italia contro la Juventus e spero che si possa riempire lo stadio Tombolato, queste ragazze lo meritano. Perché sono ragazze straordinarie e stanno dimostrando un valore altissimo“.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.